SiciliAntica

Visita guidata a Roccapalumba

Roccapalumba
10 ago 2015 - 16:59

ROCCAPALUMBA - Nell’ambito della manifestazione “Un’Estate con SiciliAntica”, in collaborazione con il Comune di Roccapalumba, si terrà domani martedì 11 agosto 2015 alle ore 17,00 nell’aula consiliare Rocco Chinnici (Via Avellone 30/A – Roccapalumba), la conversazione sul tema “Geologia della Rocca: rocce, minerali e fossili del territorio di Roccapalumba” condotta dai geologi Giuseppe Avellone e Claudio Scaletta.

Dopo i saluti del sindaco Guglielmo Rosa e del presidente della sede locale di SiciliAntica, Giuseppe Pollina, Miriam Cerami modererà l’incontro durante il quale i relatori descriveranno i caratteri litologici delle rocce affioranti nei dintorni di Roccapalumba ed in particolare della successione stratigrafica riconosciuta nella rocca ed il suo contenuto fossilifero.

A seguire ci sarà la visita guidata nella tipica “rocca biforcuta” ai cui piedi si stende il paese di Roccapalumba (si consiglia un abbigliamento e scarpe comode). Una giornata di studio che anticipa il GeoEvento del 24 ottobre 2015 che si terrà a Roccapalumba nell’ambito della terza edizione della “Settimana del Pianeta Terra” nella quale il prof. Pietro Di Stefano, dell’Università di Palermo e Carolina D’Arpa, conservatore del Museo Geologico “G. G. Gemmellaro” del capoluogo siciliano, parleranno della “Successione delle Rocche di Roccapalumba” (località “Le Rocche” nei dintorni della stazione di Roccapalumba-Alia).

Giuseppe Avellone è docente di Cartografia geologica, Geologia Strutturale e Rilevamento geologico al dipartimento di Scienze della Terra e del Mare (DiSTeM) dell’Università di Palermo. Si occupa di tematiche riguardanti l’evoluzione sedimentaria e tettonica della Catena siciliana, nelle quali applica metodologie e tecniche di rilevamento stratigrafico, tettonico ed indagini geologiche nel sottosuolo. Ha partecipato al progetto CARG (Cartografia Geologica Nazionale) in qualità di direttore di rilevamento, analista strutturale. Collabora nell’organizzazione scientifica di congressi nazionali ed internazionali ed è co-autore di numerose pubblicazioni scientifiche.

Claudio Scaletta è tecnologo all’INGV (Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia); guida GAE (Guida Ambientale Escursionistica) e coordinatore scientifico – responsabile del Progetto di Educazione ambientale “Gnomo Sapiente” rivolto alle scuole di ogni ordine e grado della provincia di Palermo. Ha collaborato come tecnico di restauro e scavi paleontologici al Museo Geologico “G. G. Gemmellaro” di Palermo. Consulente geologo e coordinatore scientifico per le Soprintendenze di Palermo e Trapani. Ha partecipato a diverse campagne di scavo paleontologico e ha curato consulenze geologiche e geomorfologiche in siti di interesse archeologico tra cui il Riparo del Castello di Termini Imerese; “Mokarta” il villaggio preistorico di Salemi o il Fossato neolitico di Contrada Stretto a Partanna. Si occupa di problematiche connesse ad acquiferi carsici, sia cartonatici che gessosi. Relatore in diversi convegni internazionali e autore di pubblicazioni scientifiche.

Commenti

commenti

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento