Mostra

Villaggio Kartibubbo, dal sequestro per mafia al resort d’arte contemporanea

Kartibubbo
22 lug 2016 - 10:42

TRAPANI - Il villaggio vacanze Kartibubbo sequestrato all’imprenditore Calcedonio Di Giovanni si trasforma in “K art ibubbo cultural beach resort” per volontà dell’amministrazione giudiziaria, del tribunale e della prefettura di Trapani, del comune di Campobello di Mazara e di Unicredit.

Due anni fa il sequestro per mafia, adesso una rinascita in concomitanza con “L’Altro ArteContemporanea” per dare una nuova immagine al luogo. In questo primo anno uno scultore e otto pittori si cimentano con l’idea di far coesistere la natura e la bellezza, ma in futuro il resort si aprirà ad altre arti.

Due le iniziative fino al 28 agosto: “…di sole di mare di colore” e “…di vento di cielo di forma”. La prima è affidata a Claudio Califano, Giuseppe Vaccaro, Demetrio Di Grado, Sara Morghese, Giovanni Proietto, Gianni Provenzano, Simone Geraci e Giuseppe Vaccaro, otto pittori che incontrano un’idea e un luogo con il colore su una tela di 24 metri. 

La seconda iniziativa è invece a cura dello scultore Tommaso Domina.

Gabriele Paratore



© RIPRODUZIONE RISERVATA