Mostra

“Uomo in fuga”, il Caravaggio di Carmen Parra e Beppe Vesco a Palermo

Pezzo unico Natività Caravaggio
30 ott 2015 - 18:16

PALERMO - Si chiama “Un uomo in fuga, il Caravaggio di Carmen Parra e Beppe Vesco” la mostra organizzata all’Oratorio San Lorenzo, che resterà aperta dall’1 novembre all’8 dicembre.

L’esposizione fa parte del circuito degli “Amici dei musei siciliani”, e servirà anche a raccogliere fondi in favore del “Progetto Itaca Onlus”.

Secondo quanto scritto nel testo introduttivo da Giulia Ingarao, l’artista messicana Carmen Parra nel 2014 decide di realizzare una grande installazione che dipinge a quattro mani con il pittore siciliano Beppe Vesco. 

Il loro rapporto artistico nasce dalla vicinanza di entrambi al maestro messicano Francisco Corzas, amico intimo di Carmen Parra e collega di Vesco a New York e in Messico. Egli rappresenta inoltre il grande ponte tra Sicilia e Messico.

L’opera è stata interamente dipinta utilizzando due colori (il rosso e il blu), ed è composta da sette tele: una 2 metri x 2, dove gli artisti hanno riprodotto il soggetto della Natività del Caravaggio; nelle altre sei invece vengono raffigurati i singoli frammenti dell’insieme.

 

Tele Carmen Parra e Beppe Vasco

Il rosso sangue (di religiosità cruenta di matrice spagnola ben conosciuta da Messico e Italia meridionale) colora le sagome dei sette personaggi, disposti su uno sfondo blu intenso: «L’azzurro - spiega Carmen Parra -  rappresenta una gigantesca onda del mare di Sicilia che ha cancellato la memoria».

Si tratta dunque della rielaborazione di un’opera nata in età barocca e che i due artisti hanno trasformato in visione neo barocca.

«Con quest’opera - sottolinea l’artista messicana - ho voluto richiamare l’attenzione di tutti coloro che ne verranno a conoscenza per sensibilizzare il grande pubblico sull’importanza dell’iniziativa proposta. Quest’opera è un dialogo permanente con l’anima delle persone».

L’esposizione è stata resa possibile grazie alla collaborazione di Amici dei Musei di Sicilia e di Rosemarie Tasca.

La mostra potrà essere visitata tutti i i giorni dalle 10 alle 18: il biglietto ha il costo di 3 euro (2 quello ridotto).

L’inaugurazione domani 31 ottobre alle 17,30, con invito.

Commenti

commenti

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento