Ritrovamento

Trovato un reperto archeologico nelle acque di Giardini Naxos

Polpaccio
24 lug 2015 - 11:43

GIARDINI NAXOS - Un importante ritrovamento è avvenuto nelle acque di Giardini Naxos, dove il mare ha restituito un frammento appartenente ad una statua di marmo di epoca ellenistica. 

Immediatamente dopo la scoperta sono stati informati il sindaco, Nello Lo Turco, e il Sovraintendente del mare, Sebastiano Tusa, che ha provveduto a inviare sul luogo una squadra di archeologi subacquei per effettuare i primi esami sul reperto. 

Il frammento recuperato, un polpaccio di 25 cm per un peso pari a 5 kg, appartiene ad una statua maschile scolpita a grandezza naturale.

Comunque verranno effettuati altri esami che permetteranno di sapere l’origine del marmo e le indicazioni cronologiche della statua.

Questo però non è il primo ritrovamento avvenuto nelle acque di Giardini Naxos dove, tempo fa, erano state rinvenute un’ancora di origine romana e una di origine bizantina che attualmente sono custodite nel museo comunale. 

Mentre nella giornata di ieri sono stati conclusi gli scavi archeologici subacquei iniziati nel 2013, nelle acque di Marzamemi, dopo il ritrovamento di alcune colonne, capitelli e un frammento di pulpito appartenenti ad una chiesa bizantina del VI. 

In questo caso l’operazione eseguita sul relitto Marzamemi II è stata condotta dalla Sopraintendenza del Mare di Palermo. 

Commenti

commenti

Francesca Guglielmino



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento