Spiritualità

“Tra terra e cielo”: quando musica e letteratura uniscono i popoli…

palermo monreale cefalù
Mauro Tiberi
14 nov 2015 - 12:46

CEFALÙ - Alle ore 17 di domani, domenica 15 novembre, il Museo Mandralisca di Cefalù ospiterà “Tra terra e cielo. La visione trascendente tra Palermo, Monreale e Cefalù“. Il progetto prevede un’analisi attenta della spiritualità bizantina ed islamica veicolata attraverso canti sacri e popolari che caratterizzano entrambe le realtà: ad esibirsi, non tralasciando a volte di dar sfogo a delle gradite improvvisazioni sul tema, saranno Mauro Tiberi e Marwan Samer accompagnato dai Milagro Acustico.

Il primo dei due artisti, Mauro Tiberi, viaggerà per mezzo della voce e della musica nel tempo e nello spazio: il pubblico verrà così catapultato nella Bisanzio più antica per poi raggiungere l’odierna Istanbul. In questo lungo viaggio l’artista non mancherà di approcciarsi con la tradizione musicale indiana e mongola.

Il cantante tunisino Mawan Samer invece, accompagnato dal gruppo siculo – arabo dei Milagro Acustico, darà vita ad un concerto in cui musica e poesia si intrecceranno indissolubilmente così come le culture mediterranee: gli artisti infatti ricostruiranno la storia melodica e letteraria araba, greca, romana ed europea in genere. L’esibizione quindi unirà musulmani e cattolici, ortodossi e, per così dire, pagani, in una ideale armonia di popoli che oggi sarebbe quanto mai auspicabile. 

Tra terra e cielo. La visione trascendente tra Palermo, Monreale e Cefalù” è un progetto realizzato grazie alla collaborazione tra l’assessorato ai beni culturali e alle identità siciliane e la sovraintendenza ai beni culturali di Palermo. Nell’iniziativa sono state inoltre coinvolte le diocesi di Palermo, Cefalù e Monreale

Commenti

commenti

Valentina Idonea



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento