Teatro

La voce, a Messina un corso per imparare a usarla

Chiara Guidi
Chiara Guidi
14 gen 2016 - 17:54

MESSINA - Uno degli strumenti migliori e coinvolgenti è la voce: ma bisogna conoscerla e saperla usare.

Questo è lo scopo del corso “Esercizi di lettura ad alta voce. Per leggere una favola ai bambini”, tenuto da Chiara Guidi della Societas Raffaello Sanzio, associazione aperta con Romeo e Claudia Castellucci.

Da tempo la Guidi si dedica a una ricerca personale sulla voce, intesa come corpo, azione e disegno: “Quando i bambini ascoltano la lettura di una favola vogliono sentire voci diverse, così da vedere le parole camminare ed entrare in un mondo fantastico. Per questo occorre che chi narra sia padrone della propria voce e la sappia utilizzare come uno strumento musicale, alzando e abbassando i toni”.

La Societas di cui fa parte la Guidi, da 30 anni realizza spettacoli nei principali festival e teatri internazionali del mondo. E, inoltre, vanta molte collaborazioni importanti. Il Teatro di Messina, da ieri fino a domani, quindi, è il luogo perfetto per seguire il corso per imparare a plasmare la voce.

Sempre nello stesso stabile, il prossimo 18 febbraio, alle ore 10,30, si terrà una replica dell’opera da camera “Histoire du soldat” di Igor Stravinsky, capolavoro musicale e teatrale delle avanguardie storiche interartistiche del primo Novecento. Particolarità della messinscena sarà la preparazione all’interazione degli spettatori, attraverso un percorso formativo che inizierà il 25 gennaio. A condurre le lezioni per gli insegnanti sarà la musico terapeuta Elena Arcuri, mentre per i ragazzi sarà l’attore e regista Gianni Fortunato Pisani.

Commenti

commenti

Andrea Lo Giudice



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento