Libro

A Taormina il successo de “La Solitudine di un riporto”, di Daniele Zito

la solitudine di un riporto
20 ott 2015 - 10:59

TAORMINA - Protagonista del secondo appuntamento del  “Caffè Letterario” in versione autunnale di “SPAZIO al SUD”, “La Solitudine di un riporto”, il giallo del siracusano Daniele Zito, ingegnere informatico, ricercatore all’università di Catania, autore di articoli di carattere scientifico per riviste internazionali, creatore e curatore del blog quotidiano “seicose.blogspot.com”.

L’incontro si svolgerà sabato 24 ottobre alle ore 18,30, nell’elegante sala dell’Hotel Isabella di Taormina, “Le Naumachie”,  la vetrina di scrittori emergenti e piccole case editrici del programma organizzato dall’associazione “Arte&Cultura a Taormina”, presieduta dalla giornalista Maria Teresa Papale e aperto gratuitamente al pubblico oltre che alla clientela dell’albergo.

L’opera, che riprende i più grandi capolavori letterari da Flaubert a Tolstoj, con ironiche strizzatine d’occhio a Pirandello, Sciascia, Borges, racconta la vicenda di un un libraio sui generis, Antonio Torrecamonica, brutto, paranoico, misogino e “bombarolo”.  Prigioniero di se stesso e della sua dolorosa solitudine, usato dalla malavita e braccato dalla polizia, il protagonista, non accettando come molti la realtà, cerca di nascondere la calvizie con un orripilante “riporto”, e nasconde la sua maliconia nella sua scontrosità e nel suo odio per i lettori che si avventurano nel suo negozio e, soprattutto, per i libri. Ma proprio in questi libri, che lui tanto odia, trova la forza per andare avanti e cambiare vita.

Il libro rivela, già dal titolo, uno stile pungente e ironico, e forse è proprio questo a renderlo tanto appetibile e piacevole nella lettura.

Commenti

commenti

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento