Quadri

Siracusa, in mostra 20 opere di Tantillo

25 ott 2014 - 06:16

SIRACUSA - Dal 25 ottobre al 16 novembre la Galleria Civica Montevergini in Via Santa Lucia alla Badia ospiterà la mostra “Tantillo – Sogno mediterraneo” a cura di Paolo Giansiracusa (inaugurazione sabato 25 ore 18,30).

La mostra, organizzata da Mario Cucè della Galleria Quadrifoglio con il patrocinio dell’assessorato ai Beni culturali del comune di Siracusa, è un omaggio all’indimenticato ArmandoTantillo (Tripoli, 1937-Siracusa, 1998), uno degli artisti italiani più importanti nel panorama dell’arte contemporanea.

La mostra presenta una selezione di venti opere di media e grande dimensione che sintetizzano le tappe del percorso artistico dell’autore.

«La matita, il bulino, il pennello nelle sue mani – scrive Paolo Giansiracusa nel testo che accompagna il catalogo della mostra – erano il prolungamento di una creatività incontenibile, tradotta con gestualità serrata, con fitte tessiture dove colore e segno diventavano un’unica entità. Gli utensili nelle sue mani instancabili pettinavano cieli nuovi accarezzati da palmizi svettanti, plasmavano ninfe azzurre sorgenti dall’onda del cuore, costruivano sogni e avventure per un’umanità assetata di bellezza. Avrebbe dipinto, con l’energia e l’entusiasmo giovanile di chi trova nell’arte il tempo infinito dell’esistenza, anche per il terzo millennio di cui non ebbe modo di vedere l’aurora. Sarebbe stato utile all’umanità nuova vedere scorrere felice la freschezza del colore puro, ma restano le opere e i documenti come si sa sono l’impronta indelebile di chi ha vissuto tra noi. Il tempo è passato ma il messaggio è sempre vivo, anzi la forza del colore si è caricata di memoria, di una memoria collettiva dove l’arte è sintesi perfetta, espressione compiuta di un insieme inscindibile».

ArmandoTantillo è vissuto a Siracusa, dove si è spento nel 1998. Compì gli studi nell’Istituto statale d’Arte di Catania e nell’Accademia di Belle Arti di Urbino, dove frequentò i corsi internazionali di Incisione. Artista attento all’evolversi dell’arte figurativa, ottenne ben presto grandi riconoscimenti. Fece parte del “Centro dell’Incisione Alzaia Naviglio Grande” di Milano e collaborò con Mauro Lombardo della galleria d’arte ” La Vite ” di Catania, partecipando a numerose mostre, fiere e rassegne in Italia e all’estero. A Siracusa collaborò con la Galleria Quadrifoglio che nel giugno 2001 gli ha dedicato il Premio internazionale d’Incisione “Siracusa per l’UNICEF”. Il 14 aprile 2002 gli è stato intitolata lo spiazzo antistante la chiesa di Bosco Minniti, oggi “Largo Armando Tantillo”.

La mostra si potrà visitare tutti i giorni, eccetto il lunedì, dalle ore 9.00 alle 13.00 e dalle 16.00 alle 20.00.

Commenti

commenti

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento