Protocollo

Sicilia Convention Bureau sigla intesa con S. Stefano di Camastra per attrarre eventi sul territorio

Firma Pres. Tumminello e Sindaco Re (1)
10 mag 2016 - 10:25

MESSINA - Gli amministratori comunali di Santo Stefano di Camastra e il Presidente e Direttore Operativo del Sicilia Convention Bureau hanno siglato un protocollo d’intesa per la promozione congressuale dell’attraente città della Sicilia settentrionale.

Il protocollo, valido per un anno con rinnovo consensuale, rende operativa una collaborazione volta all’attrazione di eventi sul territorio attraverso la valorizzazione di tre strutture pubbliche messe a disposizione del Convention Bureau siciliano e dei suoi partner per eventi nazionali e internazionali.

Il Cine Teatro Glauco con i suoi complessivi 500 posti, distribuiti in locali coperti (200 pax) o spazi esterni con affaccio panoramico (300 pax), insieme al Palazzo Trabia (100 posti nella sala adunanze più le sale museali) e Palazzo Armao, già sede di congressi negli affascinanti locali dell’auditorium e della biblioteca informatica (120 pax): queste le tre venue sul territorio di S. Stefano di Camastra da oggi valorizzate dal Convention Bureau grazie all’accordo stipulato con l’Amministrazione comunale della città rinomata per le sue ceramiche.

Il Sindaco Francesco Re – presente durante la stipulazione dell’accordo insieme al Vice Sindaco, Fausto Pellegrino, e l’Assessore al Turismo e alla Cultura, Matteo Napoli – si è detto soddisfatto della cooperazione sviluppata con SCB, al fine di valorizzare una capacità ricettiva del territorio interessato che conta su 500 posti letto, tra 12 B&B e 2 Hotel, insieme alle due strutture ricettive della vicina Castel di Tusa. S. Stefano di Camastra si prepara ad accogliere una nuova domanda MICE grazie anche al progetto in corso per la realizzazione del porto turistico, che migliorerà l’accessibilità della destinazione oltre alle attuali vie su strada o rotaie.

Sicilia Convention Bureau avvierà la promozione delle strutture congressuali di S. Stefano affidate dal neo partner istituzionale, fornendo il proprio supporto consulenziale e organizzativo in ambito MICE all’Amministrazione per l’attrazione di eventi capaci di generare indotto sul territorio, sia in visibilità sia in termini di ricadute economiche. Così commenta Vincenzo Tumminello, Presidente SCB: ‘Siamo lieti di avviare questa importante collaborazione con il Comune della provincia messinese. Siamo certi che le strade di collaborazione con gli attori del settore pubblico siciliano che manifestano lungimiranza decidendo di valorizzare il comparto degli eventi attraverso il nostro supporto saranno sempre più numerose”.

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA