Solidarietà

Riapre il dormitorio di Trapani gestito dalla Caritas

Caritas Diocesana Trapani
21 ago 2014 - 17:28

TRAPANI - Una buona notizia per i senza dimora o le famiglie in difficoltà del trapanese. Dopo la pausa estiva, riapre il dormitorio di Badia Grande nel centro storico di Trapani. Il dormitorio è gestito dalla Caritas diocesana con la collaborazione della Fraternità dei “Servi di Gesù Povero”. Si tratta di un servizio di emergenza  messo a disposizione per aiutare  coloro che si trovano in difficoltà o quanti, magari, devono trascorrere qualche giorno a Trapani e  non sono nelle condizioni economiche per permettersi un soggiorno a pagamento.  

L’iniziativa quest’anno offre cinque posti in più grazie alla Fraternità dei “Servi di Gesù Povero” proprio per dare un tetto alle persone colpite dalla crisi che non sta risparmiando nessuno, comprese quelle famiglie che, fino a qualche anno fa, vivevano in condizioni di semi povertà e che, adesso, faticano ad arrivare alla fine del mese.

Il numero di coloro che si sono rivolti all’Ente per poter usufruire di un letto dove trascorrere la notte è, infatti, cresciuto esponenzialmente ed è stato proprio per questo motivo che la Caritas ha deciso, in collaborazione con l’ente ecclesiastico “Badia Grande” e la Fraternità dei “Servi di Gesù Povero”, guidata da suor Maria Goretti, di aprire un dormitorio, esclusivamente in favore di queste persone . Per ottenere l’accoglienza (e per l’espletamento delle pratiche necessarie) occorre rivolgersi alla Caritas Diocesana, dal lunedì al venerdì dalle ore 09.00 alle ore 13.00, presso il centro d’ascolto di corso Vittorio Emanuele, 44.

 

Commenti

commenti

Erika Pinieri



© RIPRODUZIONE RISERVATA