Ricorrenza

La Repubblica Italiana compie 71 anni! Storia e tradizione

Festa della Republica
2 giu 2017 - 06:51

PALERMO – Oggi, 2 giugno 2017, la Repubblica Italiana compie 71 anni. Ecco la storia italiana e come gli italiani hanno messo fine alla monarchia.

A dir la verità, prima del due giugno veniva festeggiato l’1 giugno, giorno in cui fu emanato il famoso Statuto Albertino del 1848: una costituzione concessa da Carlo Alberto re di Sardegna.

Ma proprio tra il 2 e il 3 giugno del 1946, dopo la caduta del regime fascista, si tenne il referendum con cui gli italiani scelsero di far diventare l’Italia una Repubblica costituzionale abolendo per sempre la monarchia.

L’italia aveva trascorso 85 anni sotto il potere dei Savoia che furono costretti a fuggire dopo la schiacciante vittoria della repubblica sulla monarchia con 12.718.641 voti. La Repubblica Italiana venne poi ratificata esattamente il 18 giugno 1946 dalla Corte Costituzionale ed è grazie a ciò che oggi possiamo affermare che “L’Italia è una repubblica fondata sul lavoro, la sovranità appartiene al popolo” (articolo 1 della Costituzione).

Secondo la tradizione, a Roma ci sarà l’alzabandiera solenne all’Altare della Patria e l’omaggio al monumento dedicato al Milite Ignoto sul quale il presidente della Repubblica deporrà una corona d’alloro, affiancato dalle massime cariche dello Stato (presidente del Senato, del Consiglio, della Corte Costituzionale, ecc).

Successivamente invece ci saranno le porte aperte al Quirinale, per poter liberamente visitare i giardini, ed esecuzioni musicali da parte della Marina Militare, Carabinieri, Polizia, Guardia di Finanza e dell’Esercito.

Commenti

commenti

Roberta Rapisarda



© RIPRODUZIONE RISERVATA