Eventi

Paternò, sabato 28 mostre e Notte Bianca Barbarina

paternò
26 nov 2015 - 19:22

PATERNO’ - Un sabato sera speciale, diverso e innovativo quello che gli amanti dell’arte e della cultura, potranno vivere per le vie di Paternò che aprirà le porte dei suoi luoghi più suggestivi.

Il via sarà alle ore 18,00 con la mostra alla Galleria d’Arte Moderna e l’inaugurazione della mostra dell’artista Giovanni Verna, nei locali del Palazzo dell’Ex Pretura, in via Roma 28. 

L’iniziativa è stata curata dal Comune di Paternò e dall’Assessorato alla Cultura. Valentina Campisano ha così spiegato: “Con l’apertura della Galleria d’Arte Moderna, che conserva preziosi capolavori di artisti del ‘900 e non solo, si aggiunge un altro importante tassello alla valorizzazione del patrimonio culturale che Paternò possiede. Nei prossimi mesi, organizzeremo delle visite guidate con gli studenti delle nostre scuole e coinvolgeremo le associazioni culturali presenti sul territorio, per valorizzare al massimo la Galleria. Abbiamo raggiunto l’importante obiettivo di concentrare nel centro storico paternese tutte le attività culturali che si svolgono in città. In un raggio di pochi chilometri, infatti, Paternò può oggi vantare un’offerta culturale che ha poco da invidiare ad altri centri del comprensorio, con un teatro sempre attivo e una collina storica che, oltre ai monumenti simbolo della città, oggi si pregia anche di un Museo interattivo con installazioni d’avanguardia”. 

paternò

Oltre alla mostra della Galleria, la serata proseguirà con la prima edizione della Notte Bianca Barbarina: un itinerario di fede e devozione, che guiderà i visitatori attraverso la scoperta e la conoscenza dei luoghi legati alla memoria della Santa Patrona Barbara. L’iniziativa è organizzata dalla Parrocchia di S. Barbara V.M., in collaborazione con il Comune di Paternò, Assessorato alla Cultura e la Proloco.

Per l’occasione, i luoghi di valore artistico e culturale del centro storico, prenderanno vita e sarà possibile visitare, oltra alla Galleria d’Arte Moderna, anche il Museo interattivo “Terra di acqua e fuoco” a Palazzo delle Arti, sulla collina storica.

Obiettivo principale della Notte Bianca Barbarina è quello di far riscoprire la bellezza di alcuni luoghi di culto presenti nel centro storico paternese. Con tale obiettivo, verranno organizzati degli Itinerari guidati, che partiranno da piazza Santa Barbara alle ore 20.30, 21.45 e 22.30, che permetteranno ai visitatori di conoscere i luoghi della Chiesa di S. Barbara normalmente chiusi al pubblico come il Campanile, il Salone Fercolo, la Cappella di Santa Maria Maddalena e la Sagrestia, dove si potrà ammirare eccezionalmente la preziosa mostra degli ori di Santa Barbara. Alle ore 21.30, 22.45, 23.30 e 00.30, all’interno della Chiesa si terrà inoltre uno spettacolo di luci e musica.

In occasione dell’evento, aperti al pubblico saranno anche la Chiesa di Santa Caterina d’Alessandria, dove si potranno ammirare la mostra fotografica dal titolo “La festa di S. Barbara”; la mostra di iconografia popolare, a cura del Circolo Cittadino S. Barbara; la Mostra di collezionismo e foto d’epoca su S. Barbara, Martire della fede, a cura del gruppo Collezionisti di Paternò; la Cappella del SS. Crocifisso, dove si terranno proiezioni di filmati storici sulla festa e la Chiesa di S. Gaetano, con l’esposizione degli artistici cerei o “varette”. Inoltre sarà possibile visitare la chiesa di S. Maria in Valle di Josaphat o Gancia, la chiesa della Madonna dell’Idria e le edicole votive, nonché il Palazzo Alessi di piazza Umberto.

Due eventi culturali, dunque, da non perdere. 

Commenti

commenti

Rossana Nicolosi



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento