Ambiente

A Palermo riflettori sul mare e sulla sua salvaguardia

_DSC0015
11 apr 2016 - 16:35

PALERMO - Mercoledì 13 e giovedì 14 aprile, la Soprintendenza del Mare – Unità Operativa Valorizzazione Promozione del Patrimonio culturale sommerso – organizzerà la prima edizione della “Festa del Mare” con la collaborazione dell’associazione “Amici della Soprintendenza del Mare” nei locali dell’Arsenale della Marina Regia, in via dell’Arsenale a Palermo: due giornate, dalle 9,30 alle 21,00, ricche di incontri con tutti gli amanti del mare e le associazioni che operano per la salvaguardia delle nostre coste e dei fondali.

Dopo l’introduzione alle 9,00 da parte del Soprintendente del Mare Sebastiano Tusa e la presentazione delle associazioni che hanno collaborato all’evento, il ricco programma delle attività prevede, nelle due mattine, laboratori per bambini e visite guidate all’Arsenale della Regia Marina, mentre nei pomeriggi e in serata proiezioni di documentari (mercoledì alle 18,30 “Il mare di gomma” di Riccardo Cingillo e giovedì alle 16,00 “Palermo e il mare cinquant’anni dopo” dell’Associazione Museo del Mare e della Navigazione Florio), la proiezione di “Fuori e dentro il mare, 100 fotografie per A-MARE” di Giovanni Ombrello (giovedì alle 18,00) presentata da ACSI Matteotti a.s.d. /ACSIMARE & Amici della Soprintendenza del Mare, incontri informali e dibattiti, tra cui, mercoledì 13 alle 21,00 nella sede della Lega navale di Palermo, in via Marinai Alliata 4C a Mondello, l’incontro con Giuseppe Trisci, Sebastiano Tusa, Franco Andaloro, Renato Chemello e Angela Accardi per il dibattito “Riflessioni sulla ricerca petrolifera nel Mediterraneo”. In entrambe le giornate, alle 10,30 e alle 12,00, sarà inoltre possibile partecipare alle visite guidate alla Mostra di Modellismo navale del Maestro Giovanni Provenzano, mentre a partire dalle ore 16,00 di mercoledì sarà esposta la mostra fotografica “Il Mare e dintorni“ di Alberto Bilardo.

Il protagonista di questa festa è il mare - dice Alessandra de Caro, responsabile per le attività, la promozione e la valorizzazione del patrimonio culturale sommerso della Soprintendenza del Mare - con la sua bellezza, la sua ricchezza, il suo patrimonio culturale. Il programma è dedicato a chi del Mare ne ha fatto una ragione di vita ma anche a chi ne è semplicemente innamorato con uno spazio particolarmente dedicato ai bambini e ai ragazzi. Anche per questo abbiamo pensato ad organizzare all’interno dell’evento un’attività chiamata ‘Un Mare di Letterine’, inviteremo i bambini a scrivere delle vere letterine su carta per spiegare cosa sanno del mare e perché lo amano e pensano che vada difeso e le inseriremo in un modellino di vaporetto, costruito con materiali di riciclo, che faremo girare per far leggere questi pensieri a chi ha la responsabilità di tutelarlo”.

La chiamata a raccolta da parte della Soprintendenza a partecipare all’evento è stata recepita entusiasticamente dalle tante associazioni interessate: Amici della Soprintendenza del Mare – Arpa – Associazione Bagnera – Associazione Mesogeo Legambiente – Associazione Museo del Mare e della Navigazione Florio – Associazione Progetto Mare – Associazione ACSI Matteotti a.s.d. /ACSIMARE – Bottega delle Percussioni – Centro Culturale Biotos – CESVOP – Fondazione Fincantieri – GRE – ISSPE – Lega Navale – Movimento dei Cittadini – SiciliAntica, tutte stanno collaborando con materiale documentario e con le competenze acquisite in anni di attività legate al mare per aiutare a sensibilizzare la cittadinanza e le istituzioni nella difesa di un patrimonio sempre più minacciato e assolutamente vitale per la nostra isola.

Il programma dettagliato sarà visibile sulla pagina facebook dell’associazione “Amici della Soprintendenza del Mare” e per informazioni è possibile anche scrivere a sopmare.uo2@regione.sicilia.it

Davide Bologna

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA