Evento

Palermo, da domani Coffee Sweet Immersion: la kermesse del caffè

caffè
23 lug 2015 - 10:49

PALERMO – Un’immersione lunga tre giorni nel mondo del caffè, tra degustazioni, proof of taste, cocktail, birre, granite e gelati a base delle monorigini specialty e gare tra i migliori baristi e creatori di Latte art d’Italia.

Da domani Palermo diventerà la capitale italiana del caffè grazie all’evento “Coffee Sweet Immersion – Io bevo caffè di qualità”, che si terrà da domani a domenica a Villa Lampedusa (via dei Quartieri, 104).

L’iniziativa è organizzata da Histo Caffè, moderna torrefazione palermitana con una storia decennale alle spalle, in collaborazione con Francesco Sanapo, campione italiano di caffè, e dal coffee expert Andrej Godina, ideatori del format internazionale “Io bevo caffè di qualità”, che domenica chiuderà la tre giorni palermitana con gli assaggi dedicati ai caffè africani. L’evento, a ingresso libero, è rivolto ad appassionati ed esperti, ma anche ai semplici curiosi desiderosi di immergersi nell’universo del caffè.

Ogni giorno, dalle 16 alle 21, un fitto calendario di appuntamenti accompagnerà i visitatori in un viaggio attraverso la conoscenza e la degustazione del buon caffè, in compagnia di esperti e operatori del settore. Venerdì alle 16 la manifestazione si aprirà con le semifinali dei campionati baristi in collaborazione con Scae Italia, dove i migliori professionisti del settore si sfideranno nel preparare il miglior espresso, cappuccino e bevanda al caffè. Sabato, allo stesso orario, si terranno invece le semifinali del campionato italiano Latte Art, dove la sfida sarà a colpi del miglior cappuccino artistico.

Sempre sabato, dalle ore 18, la performance artistica dell’artista Martina Brancato, che dipingerà utilizzando il caffè. Ogni giorno, inoltre, degustazioni di gelati e granite alla messinese preparati dai maestri del settore (Francesco Campisi di Dolce Gelato di Bagheria e Guglielmo Orofino di Yoghi di Palermo) e cocktail a base di caffè creati dal barman professionista Davide Spinelli. L’Africa, luogo di origine del caffè, sarà poi la protagonista della giornata di domenica 26 luglio per “Io bevo caffè di qualità”.

Attraverso degustazioni guidate sarà possibile tuffarsi nei profumi del continente, assaporando le quattro migliori monorigini africane, le tre Etiopia Yirgacheffe, Kenya e Tanzania AA Tanga e il decaffeinato Etiopia Limu. Ogni monorigine, ciascuno con il proprio profilo aromatico, sarà tostato sul momento e proposto in degustazione non solo in modalità espresso ma anche “brew bar”, tecnica che permette di ottenere veri e propri infusi di caffè. Domenica, inoltre, sarà possibile degustare le birre artigianali delle due aziende siciliane “Epica” e “24 Baroni”, che prepareranno una bevanda con il metodo cold brew, usando la birra per esaltare il profilo aromatico del caffè. “Coffee Sweet Immersion” comprende anche una serie di iniziative collaterali all’evento, che si svolgeranno in giro per la città tutte le mattine da domani a domenica.

I migliori baristi e trainer di Scae Italia, infatti, si ritroveranno in alcuni bar, locali ed esercizi commerciali di Palermo per preparare e offrire ai clienti espressi e cappuccini, effettuando anche dimostrazioni di latte art. “Coffee Sweet Immersion sarà un’iniziativa unica a Palermo – commentano i fratelli Francesco e Sergio Lipari di Histo Caffè - volta a promuovere una nuova tendenza. In un momento di crisi dei consumi, solo la qualità può trainare lo sviluppo del settore. L’intento è quello di promuovere la conoscenza del buon caffè: un po’ come si fa con il vino, anche del caffè si possono assaporare le diverse varietà, sentirne l’ampiezza di sapori, apprezzarne i profumi. L’obiettivo dell’evento è fare crescere la conoscenza di questo straordinario prodotto, trasmettendo tutta la nostra passione per il caffè”.

Commenti

commenti

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento