Mostra

Opere laviche del maestro Barbaro Messina

IMG_20150807_194850
8 ago 2015 - 12:09

NICOLOSI – Inaugurata ieri la mostra “Mediterraneo – Sensazioni” del maestro ceramista Barbaro Messina, a Nicolosi presso l’aula consiliare, esempio di eccellenza della lavorazione della pietra lavica, fregiando il territorio etneo di esposizioni irripetibili.

Presenti numerose opere nate dal binomio di una vulcanica origine della Madre Terra e del patimento che la stessa genera, costituiscono un appuntamento culturalmente e artisticamente rilevante nella programmazione turistica del Comune ospitante.

Una collaborazione instaurata già diversi anni fa, quella tra l’artista e il territorio di Nicolosi, che ha dato un grande impulso per la creazione di una scuola di ceramizzazione sul posto, oltre che nell’allestimento annuale di Lavica, la rassegna estiva, potenziando esempi di artigianato autoctono e veicolando la diffusione di prestigiose creazioni siciliane in un panorama sempre più ampio.

Il senso forte di ritorno alle origini dell’umanità, che trae spunto dai sibili del vulcano: striature e strappi di colore, accesi come squarci sulla pietra, riprendono la fantasia dell’autore nel voler ripercorrere l’impeto dell’Etna e la sua potenza esplosiva.

“Il maestro Messina, quest’anno ha voluto puntare l’attenzione anche su un tema assai delicato che ci investe, ispirando le sue opere alle migliaia di persone che nei nostri mari perdono la vita, sognando un futuro migliore. Tanti appuntamenti per le imprese del nostro artista, ad esempio una mostra già svolta a Firenze e nel comune abruzzese a noi gemellato, Citta Sant’Angelo (PE), durante l’evento “Dall’Etna al Gran Sasso, dal respiro nazionale e internazionale” commenta il Sindaco Nino Borzì, al taglio del nastro.

Concorde sul tenore artistico del contributo di Barbaro Messina, anche l’assessore Stefano Ragno, che sottolinea come l’esportazione del prodotto lavico di tale prestigiosa fattura “possa sempre meglio rimarcare il talento di un Maestro, riconosciuto e apprezzato, che parla della nostra terra”.

Conclude lo stesso autore Messina: “Grande sensibilità dimostrata dall’amministrazione comunale di Nicolosi, che in ogni luogo ha palesato il sostegno alle mie opere. Ci ritroviamo sempre in prima linea per l’Etna, amata anche all’estero in tutte le sue espressioni e rievocazioni, e speriamo di poter continuare a valorizzare questa radicata identità”.

L’esposizione che ritrae un “Omaggio all’Etna patrimonio dell’Umanità” resterà aperta fino al 23 Agosto.

Mavie Fesco

Commenti

commenti

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento