Soluzione

Oggi la conclusione dell’insediamento degli ispettori al Teatro Stabile di Catania

teatro_stabile_ct
12 mag 2016 - 12:35

CATANIA - Si dovrebbe concludere entro oggi, la revisione dei documenti da parte degli ispettori regionali, inviati da Anthony Barbagallo (assessore regionale al Turismo), che già da martedì hanno cominciato i controlli all’interno del teatro Stabile.

Si tratta di un’ispezione, effettuata negli uffici del teatro, che porterà ad un quadro generale sullo stato dell’arte. Inoltre, si dovrà fornire all’assessorato al Turismo, tutta la documentazione riguardo servizi, forniture, acquisti, entità del debito accumulato dal teatro, mansioni svolte e tipologia dei rapporti lavorativi. 

Alla fine dell’ispezione, gli ispettori saranno chiamati a stilare una relazione che arriverà dritta sulla scrivania del direttore generale dell’assessorato Turismo e dello stesso Barbagallo: relazione che sarà redatta anche in base alle disposizioni della sentenza del tribunale sul caso “La Mela”. 

Così continuano sia lo stop dei lavoratori senza stipendio, i quali si ritrovano all’interno dello stabile in assemblea permanente, che lo scontro tra il presidente Salvatore La Rosa e il vicepresidente Torrisi circa l’opportunità, da parte del consiglio di amministrazione, di creare un comitato consultivo (a titolo gratuito) a sostegno dei dirigenti. Decisione però criticata dal vicepresidente. La Rosa ha poi dichiarato che i lavoratori stessi, lunedì scorso, “hanno apprezzato il nuovo comitato tecnico“, ma a quanto pare, in realtà, non tutti hanno accettato all’unanimità questa decisione.

Per il 16 maggio, intanto, è prevista un’assemblea tra le istituzioni comunali e regionali per affrontare la crisi che sta colpendo i teatri catanesi e per trovare, si spera, una soluzione. I sindacati, infatti, cercheranno di fare il punto della situazione che grava sia sullo Stabile che sul Teatro Bellini, affrontando temi come i ritardi degli stipendi e le prospettive future.

 

Martina Lo Giudice



© RIPRODUZIONE RISERVATA