Progetto

A Messina la prima scuola per lo studio delle mummie nel mondo

presa da: www.nuovosud.it
presa da: www.nuovosud.it
1 mar 2016 - 10:19

MESSINA – Partirà a luglio in Sicilia, nel borgo medievale di Santa Lucia del Mela (Messina), la prima scuola mummiologica del mondo. L’iniziativa è nata dalla collaborazione tra il progetto “mummie siciliane” diretto da Dario Piombino-Mascali, paleoantropologo all’Università di Messina e Vilnius, e Karl Reinhard, scienziato forense dell’Università del Nebraska.

Il corso consisterà in una full immersion di due settimane che coinvolgerà gli studenti dell’ateneo americano e delle altre università consorziate. La scuola sarà patrocinata dal comune di Santa Lucia del Mela e dall’assessorato regionale ai Beni culturali.

I temi trattati saranno interamente inerenti agli aspetti teorici dello studio delle mummie, sulla conservazione e musealizzazione dei reperti, con accurate analisi di antichi virus e batteri estrapolati da resti mummificati.

Gli insegnamenti saranno arricchiti dalla lunga esperienza sul campo dei docenti che ha gettato luce su stili di vita, abitudini alimentari e cause di morte dei gruppi umani più diversi: dalle mummie egizie di età dinastica a quelle delle torbiere del nord Europa, dai corpi delle chiese lituane a quelli della famiglia Medici di Firenze e dei santi.

Con il suo imponente patrimonio mummiologico la Sicilia è una scelta obbligata per gli studiosi d’oltreoceano, grazie ai siti di Palermo, Piraino, Savoca, Gangi e Santa Lucia del Mela. Prevista la visita dei siti del Sepolcro dei sacerdoti di Piraino e delle Catacombe dei Cappuccini di Palermo, di cui Piombino-Mascali è conservatore. 

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA