Agroalimentare

A Mazara del Vallo la V edizione di Blue Sea Land

blue-eventita
3 ott 2016 - 18:28

MAZARA DEL VALLO – Blue Sea Land è l’Expo internazionale dei Distretti Agroalimentari del Mediterraneo, Africa e Medioriente promosso dal Distretto della Pesca e Crescita Blu in collaborazione con la Regione Sicilia, col patrocinio di Ministero degli Esteri, Ministero delle Politiche Agro-alimentari e Forestali, Ministero dello Sviluppo Economico.

L’apertura di Blue Sea Land avverrà il pomeriggio del 5 ottobre a Mazara del Vallo con la conferenza di inaugurazione, alla quale parteciperanno le delegazioni dei Paesi ospiti, dedicata all’integrazione fra popoli nel segno della blu economy e proseguirà dal 6 al 9 ottobre con l’Expo che si svolgerà nel centro storico ed in particolare nella casbah, quartiere sito nel cuore della città, dedalo di vicoli di origine araba ove convivono pacificamente diverse culture, religioni ed etnie a conferma che Mazara del Vallo è una Città di frontiera ma soprattutto di dialogo.

All’interno del centro storico mazarese saranno presenti stand dedicati ai prodotti agroalimentari dei territori dei Paesi partecipanti e delle aziende partner. Un percorso culturale che punta a coinvolgere i visitatori in un’esperienza unica all’insegna delle diverse culture e dei sapori di mare e di terra che caratterizzano il Mediterraneo.

Blue Sea Land promuove il modello del Cluster dei Distretti agro-ittico-alimentari che rappresentano l’economia reale dei territori ed un modello virtuoso di fare sistema, di creare occupazione e di fornire maggiori informazioni sulla sicurezza alimentare a produttori e consumatori. Attraverso Blue Sea Land l’Italia “si mette a tavola” grazie alla costituzione di una rete dei territori italiani ove si producono eccellenze che vengono presentate nel corso della stessa kermesse siciliana.

All’evento parteciperanno circa 300 aziende appartenenti al Cluster dei Distretti Agroalimentari che esporranno tutte le loro specialità: dai prodotti provenienti dalla filiera ittica ai prodotti agricoli con gli immancabili agrumi di Sicilia, quest’anno anche la Pesca di Bivona, la nocellara del Belice, pane e preparati con i grani antichi di Sicilia, soltanto per citarne alcuni. Non mancheranno: il sale delle saline limitrofe, i vini, gli olii, birre e altre specialità artigianali; il tutto unito insieme dalle «buone pratiche» della Blue Economy.

Grandi attrazioni per i due guinness dei primati: “La Kubaita”, dolce tipico siciliano prodotto dall’Associazione “Ducezio” di Mazara del Vallo e dai pasticcieri del Mediterraneo che percorrerà le vie della Casbah; ed il “Pane Cunzato” che sarà preparato lungo le vie del centro.

Come già avvenuto nelle scorse edizioni, al termine dell’Expo Blue Sea Land, rappresentanti di diverse religioni reciteranno una preghiera comune.

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA