Evento

“Made in Sicily” volge al termine: domani penultimo incontro dedicato alla Terra

"Made in Sicily" volge al termine: ultimo incontro dedicato alla Terra
26 giu 2017 - 10:51

CATANIA - Si concluderà mercoledì 28 giugno nell’Aula magna della Camera di Commercio (Palazzo della Borsa, Catania, ore 16 – 19) il ciclo di cinque seminari “Made in Sicily” organizzati dal corso di laurea in Economia Aziendale dell’Università di Catania e dall’ente camerale catanese, supportati dalla testata giornalistica Sicilia Network, dal portale Madisì, dal social network La Liscia Catanese, da Sicilia Convention Bureau e da Siculamente.

Il seminario aprirà una finestra sulla Sicilia digital e social delle nuove esperienze imprenditoriali. Roberto Rizzo, commissario della Camera di Commercio di Catania, saluterà i partecipanti; interverranno Alfio Pagliaro (segretario generale della Camera di Commercio di Catania), Francesco Caizzone (direttore di ST Microelectronics Catania), Sebastiano Battiato (Università degli Studi di Catania), Tamara Manuele (Youthub), Alessandra La Marca (Google Business Group).

I case histories sono stati selezionati sulla base del tema entro: interverranno Dovis (Mosaico Learning), Luciano Leotta (A-Tono), Oliver Giudice (ICT lab), Danilo Mirabile (Beentouch), Andrea Carollo (La Liscia Catanese), il team di Vaccarini Food, il team di Officine e Fonderie Scibilia.

Domani 27 giugno, al Palazzo delle Scienze, Aula Magna del Dipartimento di Economia e Impresa, corso Italia 55, (ore 16-19) il penultimo seminario sarà dedicato alla terra, alla risorsa più importante e distintiva del “made in Sicily”. Interventi di Marcella Rizzo (Università degli Studi di Catania) e di Corrado Vigo (Ordine Agronomi di Sicilia).

Case histories: Giuliana Avila Di Stefano (Consorzio Arancia Rossa IGP), Francesco Ancona (Terraviva O.P. Agrinova Bio 2000), Giuseppe Failla (Consorzio Pach.ita), Luciano Privitera (Icodor-Bella Fresca), Luigi De Giorgi (Antica Dolceria Rizza – Cigni di Bellini), Giacomo Amodeo (Senia).

Commenti

commenti

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA