Informazione

Inps, vacanze estive gratuite: ecco come ottenerle e chi ne ha diritto

Inps
21 feb 2017 - 16:23

CATANIA - Da diversi anni, ormai, l’Inps offre ai più giovani la possibilità di viaggiare in modo completamente gratuito: anche quest’anno, i ragazzi potranno beneficiare di un soggiorno estivo di vacanza o studio gratis sia in Italia che all’estero. 

Per usufruire della possibilità dell’Inps, basta partecipare al Bando Estate Inpsieme 2017 (qui il link). I posti a disposizione ammontano a 11.900 per i soggiorni in Italia e a 22.450 per i soggiorni all’estero.

Le borse di studio – si legge nel bando, pubblicato sul sito dell’Inps – sono riservate solo a determinate categorie di persone, ovvero figli, orfani ed equiparati – dei dipendenti e dei pensionati della pubblica amministrazione iscritti alla Gestione unitaria delle prestazioni creditizie e sociali; – dei pensionati utenti della Gestione Dipendenti Pubblici; – degli iscritti alla Gestione Fondo IPOST; – degli assistiti IPA (Istituto di Previdenza e Assistenza per i dipendenti di Roma Capitale).

Ai giovani disabili, si legge sul sito dell’Inps, “è data la possibilità di avvalersi di assistenza continua di personale qualificato, con costi a carico dell’Istituto”. Nel caso dei soggiorni in Italia il contributo economico sarà di 800 euro per un soggiorno della durata di 8 giorni e sette notti; sarà invece di 1.400 euro per i soggiorni di durata pari a 15 giorni e 14 notti. Per quanto riguarda invece le vacanze-studio all’estero, i contributi ammonteranno a 2.400 euro per i soggiorni di durata pari a 15 giorni e 14 notti; mentre si sale a 4mila euro per i soggiorni di 4 settimane. Per inoltrare la domanda e partecipare al Bando Estate Inpsieme 2017 c’è tempo fino alle ore 12 del 16 marzo, mentre la graduatoria sarà pubblicata l’11 aprile. La richiesta va trasmessa solo via internet attraverso il sito dell’Inps. È possibile seguire online l’iter della richiesta nella procedura web Estate Inpsieme – Domanda. È inoltre necessario che il richiedente, al momento della presentazione della domanda, “abbia presentato la Dichiarazione Sostitutiva Unica (DSU) per la determinazione dell’ISEE ordinaria o ISEE minorenni con genitori non coniugati tra loro e non conviventi, qualora ne ricorrano le condizioni ai sensi delle vigenti disposizioni”.

“L’attestazione ISEE riferita al nucleo familiare in cui compare il beneficiario - spiega l’Istituto - è obbligatoria per determinare la posizione in graduatoria” per l’assegnazione delle borse di studio.

Per presentare la domanda bisogna essere in possesso del codice Pin Inps. Chi ancora non ce l’ha può richiederlo online, contattare il numero verde gratuito 803 164 oppure recarsi a uno sportello Inps della propria città.

Commenti

commenti

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA