Mare

In giro per la Sicilia: le spiagge più belle dell’isola

Riserva_dello_Zingaro_-_caletta
15 ago 2017 - 19:26

PALERMO - La nostra isola si riconferma sempre una delle mete più amate dai turisti. Grazie alle sue innumerevoli bellezze naturali, è una delle regioni che abbinano mare, natura, street food gourmet, itinerari insoliti e dimore di charme per rispondere alle esigenze di ogni tipo di viaggiatore.

Se poi parliamo di mare e spiagge, la Sicilia offre una grande varietà di scelte: un mare cristallino come pochi altri, spiagge da sogno, scogliere mozzafiato, calette nascoste nella macchia mediterranea, di sabbia o di ciottoli, raggiungibili in barca o a piedi.

Tra le spiagge più belle possiamo citare: Scopello, un borgo marinaro situato vicino alla riserva naturale orientata dello Zingaro, nel Trapanese. La sua costa ospita delle insenature meravigliose, vero e proprio paradiso per gli amanti delle immersioni. Altrettanto spettacolari le cale della riserva, ognuna con le sue particolarità.

Sempre nella provincia di Trapani, un’altra località che merita di essere visitata è quella di San Vito Lo Capo, incastonata tra mare e montagna, con i suoi ciottoli bianchi e quel mare cristallino che dà l’impressione di stare ai Caraibi.

Un altro bellissimo luogo è la riserva di Vendicari, in provincia di Siracusa, dove si trova la conosciutissima e incontaminata spiaggia di Calamosche, una piccola cala di sabbia dorata racchiusa tra due promontori rocciosi.

Ancora nel Siracusano troviamo Capo Passero. Situato nella punta più a sud della Sicilia, è un vero e proprio gioiello naturalistico che dà il nome all’isolotto poco distante dalla costa raggiungibile a piedi con la bassa marea. Nell’isola si ha una parte sabbiosa e una parte rocciosa che nasconde suggestive grotte e cale. Infatti, da esplorare la grotta marina del Polipo, che regala uno spettacolare gioco di luci generato dai riflessi del mare sulle pareti.

Nell’Agrigentino si erge la famosa Scala dei Turchi, un’imponente parete di roccia bianca a strapiombo sul mare lungo la costa tra Realmonte e Porto Empedocle. Offre ai turisti uno spettacolo di colori naturali: il bianco accecante della roccia che si contrappone al blu del cielo e del mare. Per i più avventurieri, è consigliato portare delle scarpe da trekking per scoprire al meglio il luogo in cui, durante il periodo delle incursioni dei pirati, i turchi trovavano riparo.

Ma questi sono solo alcuni dei meravigliosi luoghi di interesse turistico e culturale che caratterizzano la nostra isola. In Sicilia ce n’è per tutti i gusti.

Commenti

commenti

Veronica Nicotra



© RIPRODUZIONE RISERVATA