Libro

“È solo un gioco di anime”, l’autismo non è una disgrazia

Gela presentazione libro Romina Caruana  Orlando Cancro autrice Pira (1)
17 ott 2015 - 17:53

GELA – L’attrice e scrittrice italo-americana Romina Caruana venerdì scorso a Gela ha presentato il suo nuovo romanzo sul disturbo autistico, “È solo un gioco di anime”. Una “testimonianza di come un grande dolore si trasforma in luce e in gioia di vivere”.

Romina Caruana, nata ad’Agrigento, ha sempre dimostrato un forte interesse verso il disturbo autistico che ha colpito il fratello. 

Per anni ho cercato di capire cosa fosse l’autismo studiando ogni articolo che affrontasse l’argomento nella speranza di comprendere cosa si nascondesse dietro la personalità complessa, compromessa e al contempo così veramente gioiosa di mio fratello, colpito dal disordine dello spettro autistico”.

La presentazione del suo libro si è tenuta venerdì scorso nei locali dell’associazione “Il Circoletto“, in corso Vittorio Emanuele a Gela. Presenti all’evento Rosetta Cancro, presidente dell’associazione “Il Circoletto”, Pino Valenti, presidente dell’associazione Progetto H Gela.

Interessanti gli interventi di Francesco Pira ed Eliana Orlando, quest’ultima ha inoltre mostrato al pubblico l’emozionante video francese di una bambina che parla del fratello autistico. Francesco Pira ha inoltre sottolineato i due aspetti di principali del libro: il racconto della Sicilia e un messaggio di comunicazione sociale molto forte.

Significativa la partecipazione all’evento dell’assessore Salinitro che ha rinunciato a parlare come amministratore ma lo ha fatto da spettatore. 

Gela presentazione libro Romina Caruana pubblico lato sinistro

È solo un gioco di anime – ha spiegato Romina Cauranavuole essere una testimonianza di come un grande dolore si trasforma in luce e in gioia di vivere. L’autismo non è una disgrazia, se spostiamo l’attenzione e osserviamo il problema da un punto di vista più alto forse ci accorgiamo che questi angeli sono venuti per insegnarci qualcosa. Oggi posso affermare che mio fratello è stato il più grande ‘insegnante’ della mia vita e sono orgogliosa che mi abbia scelto come sorella. Ringrazio la mia famiglia perché attraverso tutte le sofferenze vissute ho compreso tante cose”.

È stato annunciato il grande progetto della trasformazione del romanzo nel film “SOULS“: Paul Cameron, dopo la firma su film come “I Pirati dei Caraibi”, indosserà per la prima volta i panni del regista insieme alla moglie, Laura Stabilini.

In conclusione Romina Caruana ha affermato: “Sorridete ai bambini autistici, magari non vi guarderanno, ma saranno capaci di darvi tanto amore”.

Commenti

commenti

Roberta Rapisarda



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento