Tradizione

La festa di San Patrizio: dalle origini ai giorni nostri

St. Patricks Festival  - Alan Rowlette Photography
17 mar 2017 - 06:18

CATANIA - Il 17 marzo viene ricordato da sempre come la celebrazione di San Patrizio, una festa che, nonostante non abbia una grande importanza in Italia, viene celebrata in tantissime parti del mondo tra cui, su tutte, in Irlanda.

San Patrizio con tutta probabilità nacque a Kilpatrick tra il 385 ed il 392 dopo Cristo. Arrivò in Irlanda a circa sedici anni ad opera dei pirati e lavorò come pastore sulla Slemish Mountain nella contea di Antrim. Il giovane, però, scappò e si imbarcò per l’Inghilterra. Nelle sue annotazioni si comprende come, in quel periodo, egli abbracciò la fede cristiana pregando sia di giorno che di notte. Durante quegli anni, inoltre, fece dei sogni importanti come quello in cui una voce lo richiamava a cristianizzare l’Irlanda. Proprio per questo decise di recarsi in Francia presso il Monastero di Auxerre dove si preparò al sacerdozio.

In seguito Papa Celestino lo battezzò con il nome di Patrizio e gli diede il compito di estirpare dal’’Irlanda il paganesimo. Il vescovo Patrizio tornò quindi in Irlanda per espletare tale missione ma fu prima minacciato di morte e poi catturato. Fortunatamente riuscì a salvarsi e percorse l’Irlanda in lungo e largo predicando, operando miracoli e soccorrendo coloro che ne avevano bisogno.

Il giorno di San Patrizio, dunque, in Irlanda segna la  festa nazionale. In occasione di questa festa vengono organizzate varie parate in tutto il territorio irlandese tra le quali la più importante si svolge nella capitale Dublino. 

Anche fuori dall’Irlanda, comunque, questa festa è molto sentita. San Patrizio, infatti, viene festeggiato nelle città e nelle nazioni che ospitano una forte componente irlandese, come gli Stati Uniti (San Patrizio è anche il patrono della città di Boston) e Canada (nella bandiera della città di Montréal è raffigurato anche un trifoglio, per testimoniare la fortissima presenza irlandese in città).

Durante queste parate tutta la città si tinge interamente di verde, tra addobbi e colore dei vestiti. Secondo la secolare tradizione il simbolo della festa di San Patrizio  è il trifoglio perché il Santo lo utilizzò come metafora per spiegare agli irlandesi pre-cristiani cosa fosse la “Santa Trinità”. Ma il verde non fu sempre il colore utilizzato per la festa di San Patrizio. All’inizio veniva utilizzato il colore blu che ricordava la tinta della veste che il Santo utilizzava quando venne chiamato a cristianizzare l’Irlanda.

vestiti verdi e trifoglio

Tra le altre caratteristiche di questa plurisecolare tradizione di origine irlandese vi è l’usanza di cercare la celeberrima “pentola d’oro” e i “Leprechaun” ovvero i folletti irlandesi che, sempre secondo la tradizione, sono molto ricchi e dediti a cercare degli ottimi nascondigli per i loro tesori.

La festa di san Patrizio viene ormai celebrata in quasi tutto il mondo e non più solamente nelle comunità irlandesi. Anche in Italia, sebbene in maniera più moderata rispetto ad altri paesi del mondo, questa festa viene celebrata. Soprattutto i giovani approfittano di questo giorno per vestirsi di verde e bere birra alla ricerca di una serata all’insegna dell’allegria e del divertimento.

Commenti

commenti

Carlo Marino



© RIPRODUZIONE RISERVATA