Fotografia

Dal 4 dicembre a Modica mostra sulle “Donne”

locandina-leone-copia-1024x1024
17 nov 2016 - 16:56

RAGUSA“Donne”, è il titolo della nuova mostra di Giuseppe Leone, ospitata dal 4 dicembre al 14 gennaio nella Galleria Lo Magno di Modica, in via Risorgimento 91- 93. La mostra è curata da Giuseppe Lo Magno e Viviana Haddad e propone un’ampia collezione di foto, realizzate in 47 anni di attività dello stesso Leone (dal 1968 al 2015) dedicate tutte alla figura femminile, all’erotismo, alla sensualità. La mostra sarà inaugurata domenica 4 dicembre, alle 18,30. I testi del catalogo sono stati curati dallo stesso Leone e da Caterina Magliulo.

“Scatto dopo scatto – racconta Leoneho cercato di raccontare la donna, lontano dai cliché: il mio interesse non è mai stato legato alla rappresentazione degli amori, delle ambiguità, delle contraddizioni umorali e passionali, espressioni fuorvianti tipiche del raccontare la donna nell’attuale contesto dei cambiamenti sociali. Il mio è uno sguardo carezzevole, che ricerca la bellezza femminile nel suo vivere quotidiano; nell’incedere travolgente e nel vortice sottile dell’erotismo, ne ho colto la sensuale gestualità, le movenze che sprigionano la delicata passionalità”.

L’autore ha selezionato e propone una serie di foto realizzate in quasi 50 anni di attività: “Intorno agli anni ’60 nascono le prime fotografie – dice – e da allora fino ad oggi la mia ricerca non si è fermata. Dalla vestizione della sposa, agli scatti rubati, dalle immagini costruite seguendo l’incedere della mia fantasia, dalle lucciole, adescatrice o gioconde, alle dormienti, colte nei silenzi delle stanze mentre dormono o alla donna semplice colta in una voluttuosa danza”.

“In Giuseppe Leone – scrive Caterina Magliulonon esiste quella rapacità tutta mascolina nella cattura di immagini di nudo femminile propria di tanti suoi colleghi. Il suo sguardo è, invece, gentile e preveggente nel cogliere l’attimo appena precedente e rende gli spettatori complici e consapevoli. Dietro la macchina fotografica egli colleziona attimi fulminei, intuendo che sta per accadere qualcosa di piccolo e grande al tempo stesso. La magia di Giuseppe Leone sta proprio qui, fotografare qualcosa che nessuno riesce a scorgere, ci fa riconoscere qualcosa che noi altrimenti non noteremmo”.

Sarà possibile visitare la mostra nei seguenti orari: da martedì a sabato dalle ore 10.00 alle 13.00 e dalle 16.00 alle 20.00.

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA