Università

La città e il ruolo degli urbanisti, da giovedì a Catania “CambiaMenti”

Urbanistica, Sony Center di Berlino
15 giu 2016 - 17:29

CATANIA - Il clima, il paesaggio, le città, l’energia, l’economia e la società cambiano con velocità e intensità molto variabili. Con questi mutamenti, che vengono a incidere anche sulla razionalità urbanistica, si confrontano i saperi e le pratiche degli urbanisti e dei pianificatori territoriali, al fine di individuare le competenze, gli strumenti più adeguati e i metodi più efficaci per affrontarli.

Su questi temi si confronteranno, da giovedì 16 a sabato 18 giugno, nell’auditorium “Giancarlo De Carlo” del Monastero dei Benedettini, urbanisti e pianificatori provenienti da tutta Italia, nel corso della 19esima Conferenza della Società Italiana degli Urbanisti, quest’anno intitolata CambiaMenti. Responsabilità e strumenti per l’urbanistica al servizio del Paese”, nel corso della quale si terranno numerose sessioni plenarie e 14 workshop paralleli, per la discussione di oltre 250 lavori scientifici di urbanisti e pianificatori.

L’evento è organizzato dai dipartimenti di Architettura dell’Università di Palermo e di Ingegneria Civile e Architettura dell’Università di Catania con il coordinamento dei professori Paolo La Greca e Maurizio Carta; del comitato scientifico fanno parte inoltre, per l’Ateneo di Catania, i professori Fausto Carmelo Nigrelli, Francesco Martinico e Filippo Gravagno.

Domani giovedì 16 giugno alle 10,30 apriranno i lavori della Conferenza Siu il rettore Giacomo Pignataro, i direttori dei dipartimenti Enrico Foti e Giancarlo Magnano di San Lio, l’assessore all’Urbanistica del Comune di Catania Salvo Di Salvo e il presidente dell’Ordine degli Ingegneri Santi Cascone. A seguire, il presidente della Società Italiana degli Urbanisti Michelangelo Russo introdurrà la sessione dal titolo “Le geografie del cambiamento: strategie, saperi, competenze” alla quale interverrà Carlo Trigilia, già ministro per la Coesione Territoriale nel governo Letta.

Le altre sessioni plenarie della conferenza forniranno un quadro ampio e articolato del dibattito urbanistico nazionale, con aperture allo scenario europeo. Tra i relatori, gli urbanisti Wulf Daseking (Università di Friburgo), già direttore dell’Ufficio di Pianificazione di Friburgo, Bernd Scholl (direttore della Chair of Spatial Planning dell’ETH di Zurigo), David Banister (professore emerito dell’Università di Oxford), Carola Hein (Delft University of Technology) e Dominique Lancrenon (Segretario generale della Consiglio europeo degli Urbanisti).

La sessione conclusiva sulle buone pratiche si terrà sabato 18 giugno con gli interventi del presidente dell’Istituto nazionale di Urbanistica Silvia Viviani, del presidente Siu Michelangelo Russo e del sottosegretario al Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti Simona Vicari.

Interverranno nella discussione il direttore esecutivo di Urban@it Walter Vitali, già sindaco di Bologna, i docenti delle Università di Catania e Palermo Paolo La Greca e Maurizio Carta, l’assessore regionale al Turismo, Sport e Spettacolo Anthony Barbagallo, il docente del Politecnico di Milano e presidente di Urban@it Alessandro Balducci, il rettore Giacomo Pignataro e il sindaco Enzo Bianco. Coordinerà i lavori Daniela De Leo, docente dell’Università di Roma “La Sapienza”.

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA