Iniziative

Centinaia di domande per “residenza d’artista” in Sicilia

caltabellotta
29 gen 2015 - 15:42

CATANIA – Oltre 400 artisti di tutte le età, origine, cultura e formazione hanno già presentato la domanda per partecipare, nel mese di aprile in Sicilia, ad “Artist In Residence”, il programma di residenza d’artista promosso in tutta Europa e nel bacino Mediterraneo nell’ambito del più ampio progetto I ART con cui, lungo il 2015, le arti contemporanee rinnoveranno identità e genius loci di 30 comuni dell’isola.

Si tratta della prima azione del progetto I ART e per gli indecisi c’è tempo fino al 6 febbraio. Il bando è online, in due lingue (ita/eng), sul sito www.i-art.it. Trenta quelli che, selezionati da una giuria di esperti, saranno ospitati in altrettanti comuni siciliani nel mese di aprile per realizzare le proprie opere d’arte in omaggio alla tradizione culturale del luogo.

Abbiamo già ricevuto una valanga di richieste, oltre 400 – riferisce entusiasta Lucio Tambuzzo, ideatore e direttore generale I Art – tanto che l’Associazione CLAC e la nostra segreteria sono al lavoro in questi giorni per rivedere e perfezionare la documentazione di alcune domande. Decine e decine quelle provenienti dall’estero, in alcuni casi si tratta persino di artisti che, come richiede il bando, sono sì residenti in uno del paesi dell’UE o del Mediterraneo, ma hanno i natali in Brasile, Stati Uniti, Canada, Cina, Iran, Bielorussia e Azerbaijan. Un segnale, questo, che il brand Sicilia ha sempre un grandissimo appeal nel mondo delle arti e che certamente arricchirà di contenuti, esperienze e nuove sensibilità artistiche il progetto I Art. Al momento registriamo una nutrita presenza di autori relativamente alle sezioni audiovisive e fotografia. Mentre le discipline ammesse sono anche: pittura, scultura, arti tattili e design, musica e composizioni sonore”.

Fra le domande pervenute allo staff di I ART, quelle di artisti provenienti da Spagna, Bosnia, Inghilterra, Irlanda, Repubblica Ceca, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Ungheria; e dai paesi di area mediterranea da Israele, Algeria ed Egitto.

Commenti

commenti

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento