Valorizzazione

Catania: lo storico Cine Corsaro diventa Teatro

Rinasce il Teatro Corsaro, patrimonio culturale, fucina di idee ed emozioni
Rinasce il Teatro Corsaro, patrimonio culturale, fucina di idee ed emozioni
2 mag 2017 - 19:21

CATANIAVerrà presentato a Catania, nel Cortile Platamone, Palazzo della Cultura Via Vittorio Emanuele II, sabato 6 Maggio alle ore 11 il progetto per la riconversione, l’ammodernamento e la gestione dell’ex cinema Corsaro finalizzato alla creazione di un nuovo grande Teatro. Uno spazio culturale dove far convergere numerosissime iniziative culturali con forte ricaduta occupazionale e sociale. Questo grazie all’A.S.D. Culturale ARTIME che per la realizzazione dell’iniziativa si è avvalsa della professionalità di Banca Prossima e della piattaforma di Crowdfunding “Terzo Valore”.

Alla conferenza stampa interverranno il sindaco di Catania Enzo Bianco, l’assessore ai Lavori pubblici di Catania Salvo Di Salvo, il resp. Sicilia Est Banca Prossima Antonio Leanza, il direttore artistico Artime Valentina Spampinato e i rappresentanti dell’Associazione Artime Dario Antonuccio e Marcello Burgaretta.

Fino al termine del mese di Maggio il crowdfunding sulla piattaforma Terzo Valore rappresenterà l’elemento indispensabile per coinvolgere, anche attraverso una piccola donazione, la città di Catania nel dare un piccolo segnale di sostegno alla Cultura, al recupero della storia artistica del Corsaro ed alla valorizzazione urbanistica del Centro storico. Basterà andare sul portale www.terzovalore.com, all’interno del quale si possono trovare tutte le informazioni relative all’iniziativa ed i relativi sviluppi ed avanzamenti lavorativi. Sostenere il Teatro Corsaro, attraverso una Donazione o con un Prestito (Presto Bene) di 120 mesi al tasso dell’1% e garantito da Banca Prossima, non rappresenta di certo soltanto un obbligo morale, dal momento che il Territorio potrà godere di un nuovo spazio culturale con una programmazione entusiasmante ed unica nel suo genere. Fin dal primo mese di apertura infatti il Teatro Corsaro si caratterizzerà anche per la ricchezza del suo palinsesto culturale, una ricca programmazione delle attività che prevede un cartellone che spazia tra concerti live, varietà, burlesque, spettacoli di cabaret, di prosa e musical in una fucina di talenti artistici.

Scopo della campagna, organizzata dalla A.S.D. Culturale ARTIME in collaborazione con diverse Associazioni e realtà nazionali e del nostro territorio come il CAMS Studios e FuturLab, l’Ente di Promozione Sportiva e di Promozione Sociale C.S.A.In., la Federazione per Performer di Arti Sceniche F.I.P.A.S.S. è coinvolgere e rendere protagoniste le nuove generazioni e le fasce sociali più disagiate in un processo di crescita votato alla cultura, alla realizzazione dei sogni artistici e alla scoperta di giovani talenti pronti ad esibirsi all’interno di una nuova struttura polifunzionale ad indirizzo esclusivamente artistico. Un piano anche di riqualificazione urbana che intende proporre, grazie alla rivalutazione del nuovo Teatro Corsaro, nuove opportunità lavorative e professionali alle giovani generazioni, sfruttando il know-how e le conoscenze del proponente, A.s.d. Culturale Artime, impegnata da anni con successo nella gestione del progetto di formazione, produzione e inserimento lavorativo per giovani performer denominato CAMS, Centro Arti e Mestieri dello Spettacolo.

Lo storico Cinema catanese, chiuso ormai da più di dieci anni, tornerà a vivere ed è pronto a respirare nuovamente quell’ossigeno di cultura e spettacolo che la Città di Catania è in grado di regalare come poche Città al Mondo. Il processo di riqualificazione e di ammodernamento dell’ex Cinema Corsaro di Catania rappresenta poi una pratica di certo vincente, già attuata in Italia per il recupero e la valorizzazione di alcuni importanti edifici storici lasciati con il corso del tempo al degrado ed all’abbandono, non soltanto di origine culturale e sociale. Un lavoro certosino, già incominciato, che porterà il nuovo Teatro Corsaro ad ospitare più di 400 persone, collocandosi quindi in termini prettamente numerici tra i teatri metropolitani con media capienza, (superato solo da poche realtà come quella del Metropolitan, del Teatro ABC o del Verga) ma con spazi da destinare ad attività culturali di diverse tipologie, anche complementari a quelle costituenti la gestione classica di un Teatro.

Commenti

commenti

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA