Arte

A Catania arriva il cubismo di Picasso

Picasso
3 apr 2015 - 15:36

CATANIA - Catania e arte camminano a braccetto. L’amministrazione comunale sta facendo molto per valorizzare i beni artistici della città etnea. L’ultima grande iniziativa è la mostra di primavera che vedrà protagonista uno dei più grandi pittori che hanno vissuto a cavallo tra l’Ottocento e il Novecento: Pablo Picasso. Circa 300 opere, tra quadri e ceramiche, per apprezzare alcuni dei suoi temi preferiti: le donne, la mitologia e la de-costruzione di sé. 

Immensa la soddisfazione del sindaco di Catania Enzo Bianco: “Vogliamo legare il nome della primavera a Catania. Ogni anno vogliamo creare un grande evento con l’arrivo della bella stagione. Stiamo spingendo molto su Catania come città d’arte, sapendo che l’UNESCO già riconosce l’Etna e il barocco. Vogliamo consolidare la top 20 e la nostra posizione a livello turistico. Questo è possibile anche con luoghi bellissimi come il castello Ursino. Sarà aperto anche a Pasqua e Pasquetta, i sabati e le domeniche”.

Mostra Picasso

Nella splendida architettura del castello Ursino sarà possibile ammirare tutto l’estro di Picasso, sperando che sia il preludio di una serie di grandi eventi, come dichiara Gianni Filippini: “Siamo partiti dal chiederci perché da Roma in giù non si potessero vedere grandi mostre. Spero che questo possa essere l’inizio. Catania ha tutto per poter fare questo. È un modo per dare identikit a Catania, per farla diventare una delle capitali culturali”.

Quello di Picasso è un vero genio, perché ha studiato la composizione della ceramica prima di dipingerla. Le creazioni esposte raccolgono tutti i suoi 70 anni di operato e mostrano la diverse fasi della sua vita. Per Catania è un grande privilegio, dato che per poter ammirare le sue opere, o si va al museo di Picasso o si viene nella città ai piedi dell’Etna. Una vera esclusiva, che conferma come Catania stia dando molta attenzione alla cultura e al turismo.

Commenti

commenti

Andrea Lo Giudice



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento