Evento

Palazzo degli Elefanti tra musica e arte: aperto fino all’Ottava di Sant’Agata

Palazzo degli Elefanti
21 gen 2017 - 06:13

CATANIA - Fino all’Ottava della patrona di Catania, Sant’Agata, il Palazzo degli Elefanti resterà aperto e visitabile offrendo musica di grande qualità.

L’iniziativa è partita domenica 15 dicembre ed è stata fortemente voluta dal sindaco della città etnea, Enzo Bianco. La decisione presa da quest’ultimo è la conseguenza del grande successo riscosso lo scorso anno quando, nel periodo di gennaio, oltre cinquemila persone a settimana si sono recate in Municipio. 

Il Palazzo degli Elefanti rimarrà aperto dalle 9 alle 13. A partire dalle 10, grazie all’accordo tra l’Assessorato alla Cultura e l’Associazione guide turistiche Catania presieduta da Giusy Belfiore, prenderanno vita i tour per i cittadini che vorranno ammirare e scoprire le magnifiche opere d’arte custodite nel Palazzo degli elefanti. Prima fra tutte la mostra permanente delle opere del “pittore del Risorgimento”, Giuseppe Sciuti.

Alle 11 sarà il momento del concerto, nel Salone delle Feste, dell’Ensemble di clarinetti Càlamus dell’Istituto Superiore di Studi Musicali Vincenzo Bellini di Catania. A far parte del gruppo sono: Carmelo Dell’Acqua, Vanessa Grasso, Angela Longo, Roberto Piluso, Giovanni Nicosia, Alessandra Cantali, Adalgisa Poidomani, Simone Americi, Raffaele Vacirca, Leandro Spitale, Marco Privitera, Cecilia Raunisi, Giambattista Scollo, Marta Romeo, Luca Bordonaro e Concetta Sapienza con Paolo De Pietra alle percussioni.

Saranno eseguite musiche di Jean Baptiste Lully, Wolfgang Amadeus Mozart, Felix Mendelssohn Bartholdy, George Friedric Handel, Johan Strauss jr., Dimitrij Shostakovich, Bela Kovàks e George Gershwin e si concluderà con un omaggio a Frank Sinatra.

Il 22 gennaio il concerto previsto per il Municipio aperto sarà quello dell’Orchestra giovanile da Camera catanese diretta dal maestro Fabio Raciti. Si proseguirà poi anche il 29 e il 12.

Commenti

commenti

Rossana Nicolosi



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento