Lutto

Addio a Dario Fo, cittadino onorario di Palermo. Orlando: “Perdiamo un grande amico”

Dario-Fo
13 ott 2016 - 19:21

PALERMO – “Oggi l’Italia perde una figura internazionale di primo piano dell’arte, della cultura, del libero pensiero. Noi, oggi, perdiamo anche un grande amico, nostro e dell’intera comunità cittadina“.

Esordisce così Leoluca Orlando, sindaco di Palermo, nel giorno della perdita di una delle figure più rappresentative nel panorama culturale e civile del nostro Paese, Dario Fo.

Nel 2000 Orlando conferì al “premio Nobel per la letteratura” e alla moglie Franca Rame, la cittadinanza onoraria di Palermo, “come segno di riconoscimento a delle carriere e ad un impegno civile che hanno segnato la storia e la cultura d’Italia e mondiale“. E quello stesso giorno le due anime inseparabili, approfittarono dell’occasione per visitare il museo archeologico Salinas.

unnamed

Il primo cittadino ricorda inoltre l’entusiasmo mostrato per questa scelta, da parte di “Franca e Dario, da sempre, fieramente, opposti ad ogni forma di violenza ed oppressione come la pena di morte e la cultura mafiosa. Sicuramente continueranno ad essere per noi uno splendido modello di gioioso impegno e cultura“.

Anche il presidente del premio internazionale Pirandello, Gianni Puglisi, come riportato da La Repubblica, tiene a enfatizzare l’importanza che Fo ebbe anche per la cultura siciliana: “Il legame tra Fo e Pirandello, protagonisti di generi teatrali diversi, è segnato dalla singolare circostanza che lo stesso Fo nel 1992, cinque anni prima del Nobel, vinse la sezione internazionale dello storico premio dedicato al drammaturgo siciliano”.

Daniela Torrisi



© RIPRODUZIONE RISERVATA