Caso mediatico

Ylenia difende l’ex. Selvaggia Lucarelli: “Hai la possibilità di essere un esempio…”

Selvaggia-Lucarelli-5
11 gen 2017 - 07:51

MESSINA - Continua a difenderlo, Ylenia, al suo ex fidanzato, Alessio, accusato di aver dato alle fiamme la giovane di Messina. E lei, fornisce, invece, un identikit del suo aggressore che non coincide con il 25enne. 

ylenia-grazia-bonavera

Alto, robusto e con i capelli lunghi: sarebbe lui il protagonista della brutale aggressione alla 22enne. 

“Se uno ti ama non può farti questo; non è stato lui“, dichiara Ylenia ma per la polizia e i magistrati a darle fuoco è stato proprio Alessio, fermato dalla procura per tentativo di omicidio pluriaggravato.

La storia di Ylenia è diventata un caso mediatico. Anche Selvaggia Lucarelli, volto noto del piccolo schermo, si schiera contro la ragazza, scrivendo un post sulla sua pagina Facebook: “Cara Ylenia , difendendo il tuo fidanzato stai buttando nel cesso la grande possibilità che il caso ti ha concesso e che ha negato a tante ragazze vittime come te della violenza di animali che non voglio chiamare uomini: quella di continuare a vivere. E non solo. Hai la possibilità di essere un esempio, di trasmettere forza e di insegnare qualcosa a chi subisce in silenzio, a chi chiama amore la violenza fisica e psicologica, a chi crede che quel senso del possesso cieco e furioso sia la dimostrazione di un affetto, anziché di una turba psichica o di un’attitudine criminale”.

E ancora: “Leggo che secondo i bollettini medici stai meglio. No, non stai meglio. Finché continuerai a spalleggiare il tuo aguzzino e a parlare d’amore, sei ancora grave, gravissima. Riprenditi ragazza. La tua salute e la tua vita. Ne hai molto bisogno. p.s. E alla mamma che non perde occasione per rilasciare interviste davanti all’ospedale, con la figlia in queste condizioni, io consiglierei di cercare meno i microfoni e più dei bravi psicologi. C’è molto lavoro da fare, se vuole proteggere questa ragazza dal fidanzato sbagliato e soprattutto, ma davvero SOPRATTUTTO, da se stessa”.

Intanto, secondo quanto riportato da diversi media, una vicina di casa avrebbe raccontato agli inquirenti di tutte le volte che Ylenia, spaventata, le ha suonato per la paura che il suo ex potesse farle qualcosa. 

Ma quella notte, ritornata da una serata con le amiche, un pò brilla, Ylenia non immaginava che, da lì ad alcune ore, qualcuno, intorno alle cinque del mattino, potesse suonare al campanello di casa sua e le potesse dar fuoco. 

“Sono molto invidiata perchè ho perso alcuni chili…”, dichiara la ragazza. Ma questo basta a dar fuoco a qualcuno? Questo basta a compiere un gesto così folle e brutale che poteva trasformarsi in tragedia?

La verità sta nel mezzo. Quello che è certo è che l’ex fidanzato resta accusato di aver dato fuoco all’ex fidanzata per chissà quale motivo… che poi, l’amore fa bene, non male. L’amore non porta a gesti brutali. Perchè l’amore è la cura e mai la malattia

Comments

comments

Rossana Nicolosi



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento