Riesame

WIND JET: Pulvirenti e Rantuccio restano ai domiciliari, restituiti i beni ad eccezione di 30mila euro

Aereo Windjet
19 feb 2016 - 22:04

CATANIA - Ex presidente ed ex amministratore delegato della compagnia aerea low cost Wind Jet, Antonino Pulvirenti e Stefano Rantuccio, accusati di bancarotta fraudolenta, restano agli arresti domiciliari. La decisione è arrivata dal Tribunale del Riesame, presieduto da Maria Grazia Vagliasindi, che ha rigettato la richiesta di revoca della misura cautelare disposta dal Gip Giuliana Sammartino.

Il Tribunale del Riesame ha anche deciso la restituzione dei beni, a eccezione di 30 mila euro che restano sequestrati. Pulvirenti e Rantuccio sono stati posti agli arresti domiciliari lo scorso 29 gennaio essendo emersi dall’inchiesta presunte artificiose sopravalutazioni operate con il contributo di società estere che, attraverso perizie di comodo, avrebbero gonfiato il valore delle rimanenze di magazzino per oltre 30 milioni di euro. 

Livio Giannotta



© RIPRODUZIONE RISERVATA