Carabinieri

Vulcano: polacca arrestata per violazione di domicilio

carabinieri
11 feb 2017 - 17:24

MESSINA – Con l’accusa di violazione di domicilio aggravata i carabinieri di Vulcano hanno arrestato Kristyna Ewa Tomczak, di origini polacche.

In particolare, a seguito di segnalazione, i militari sono giunti nei pressi di una abitazione privata sita all’interno del “Cottage Altavilla” sull’isola di Vulcano, e hanno appurato che era stato rotto il vetro e che all’interno della casa vi erano delle persone.

Confermata la rottura della serratura della porta, i carabinieri sono entrati all’interno dell’abitazione e dopo una prima ispezione hanno trovato la donna distesa sul letto che non sapeva giustificare la propria presenza in quel luogo.

Pertanto, a seguito di identificazione, la donna è stata accompagnata negli uffici del comando e sottoposta agli accertamenti di rito. In attesa dell’udienza di convalida, è stata sottoposta agli arresti domiciliari in un domicilio che la stessa ha indicato al momento dell’identificazione.

A seguito del giudizio direttissimo, l’arresto è stato convalidato ed è stata applicata la misura cautelare dell’obbligo di dimora sull’isola di Stromboli.

Commenti

commenti

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA