Controlli

Villabate, parco giochi con corrente elettrica “rubata”: 8 arresti

finanza
22 feb 2016 - 19:02

PALERMO - Sono scattati gli arresti per otto persone che gestivano un noto parco giochi per bambini sito nel comune di Villabate. 

Durante un controllo, i finanzieri della Compagnia di Bagheria, hanno notato nelle vicinanze del contatore elettrico due cassette in vetroresina collegate, attraverso grossi cavi, all’impianto pubblico.

Subito richiesto l’intervento del personale tecnico dell’Enel, è stato riscontrato come all’interno delle cassette erano presenti due interruttori che permettevano, autonomamente, di moltiplicare per dieci la potenza fornita dal contatore regolare.

Tali apparati, ingegnosamente costruiti, hanno dunque permesso di alimentare l’intero parco divertimenti ad un costo nettamente inferiore rispetto a quello dovuto.

I responsabili sono stati tratti in arresto e posti ai domiciliari per furto aggravato di energia.

Intanto è in corso la quantificazione del danno economico subito dall’ente nazionale per l’energia elettrica.

Rossana Nicolosi



© RIPRODUZIONE RISERVATA