Confisca

“Vicino” a Cosa Nostra: sequestrati 2 mln di beni ad imprenditore palermitano

polizia
5 ott 2016 - 08:13

PALERMO - Ammonta a circa 2 milioni di euro il patrimonio sequestato ad un imprenditore palermitano ritenuto dagli inquirenti “vicino” e a “disposizione” di Cosa Nostra.

La sezione patrimoniale dell’ufficio misure di prevenzione della questura di Palermo, della polizia di Stato,  ha eseguito il provvedimento nei confronti di Antonio Vernengo, 58 anni, già sorvegliato speciale con obbligo di soggiorno nel comune di Palermo.

Un provvedimento che  riguarda un immobile e due attività commerciali, attive, la prima nel campo della distribuzione di carburante e la seconda in quello delle autorimesse.

Rossana Nicolosi



© RIPRODUZIONE RISERVATA