Caso Loris

Veronica Panarello riceve in carcere la visita del marito

veronica panarello
4 apr 2015 - 18:16

AGRIGENTO – Davide Stival è andato nel carcere di Agrigento per un colloquio con la moglie, Veronica Panarello, detenuta con l’accusa di avere ucciso il figlioletto Loris, di 8 anni, il 29 novembre del 2014 a Santa Croce Camerina. A quanto pare si è trattato di un colloquio molto animato, dai toni accesi, alti, usati dai coniugi. Per questo motivo sono dovute intervenire le guardie carcerarie che hanno invitato Veronica e Davide a calmarsi. 

Giovedì scorso la donna, dopo avere ottenuto la necessaria autorizzazione, aveva chiamato dall’istituto penitenziario il marito per chiedergli di andarla a trovare.

Davide Stival non le aveva dato alcuna conferma ma stamattina è andato a trovarla nel carcere agrigentino in cui la donna è detenuta. Decisione difficile quella di un marito continuamente scisso tra la voglia di credere alle parole della donna che ha sposato e che continua a dichiarare a gran voce la sua innocenza e quelle immagini riprese dalle telecamere di Santa Croce Camerina che smentiscono clamorosamente la versione dei fatti della Panarello. Per questo motivo la discussione tra i due sarebbe degenerata, Veronica ha gridato per l’ennesima volta la sua innocenza e Davide ha gridato le sue perplessità e le sue convinzioni in merito alle responsabilità della moglie.

Intanto la Cassazione ha fissato in data 29 giugno l’udienza per decidere sulla scarerazione della donna come richiesto dal suo avvocato difensore Francesco Villardita.

 

 

Commenti

commenti

Daniela Torrisi



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento