Polizia locale

Vendeva merce pericolosa: marocchino dovrà sborsare 40mila euro

Vendeva merce pericolosa:marocchino dovrà sborsare 40mila
Vendeva merce pericolosa:marocchino dovrà sborsare 40mila
13 feb 2017 - 18:05

MODICA – La polizia locale di Modica ha sorpreso un venditore ambulante extracomunitario a vendere attrezzi da lavoro e utensili da cucina oltre a motoseghe e coltelleria varia. L’uomo, 40enne di origini marocchine, risiedeva a Licata.

Il fatto è stato contestato dal vice comandante Giorgio Ruta una volta appreso che la merce mancava di certificazioni ed etichettature previste di norma, assieme a provenienza e composizione merceologica.

Gli oggetti sono stati tra l’altro sequestrati perché riconosciuti pericolosi per la salute.

A tal proposito, Rosario Cannizzaro ha spiegato che “la commercializzazione di questi articoli è molto diffusa nelle zone rurali. Il prezzo con cui venivano venduti era molto conveniente, basti pensare che la motosega veniva proposta a poco meno di 60 euro. L’attività svolta della polizia locale di Modica  nel settore della sicurezza dei prodotti, oltre a perseguire il fine di prevenire la vendita di articoli pericolosi, si pone anche l’obiettivo di evitare che il mercato sia condizionato e alterato da forme illegali di concorrenza”.

L’uomo oltre al sequestro della merce, dovrà sborsare 40 mila euro ai sensi dell’art. 13 della legge 24.11.1981 n. 689.

 

Commenti

commenti

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA