Evento

Unioni civili, il fatidico “Sì” a Gela: un artigiano e un parrucchiere coronano il loro amore

gay
30 set 2016 - 10:51

GELA - Si sono celebrate ieri, secondo la legge “Cirinnà”, a Gela, nella sala convegni presso l’ex chiesetta di “San Biagio”, le nozze gay tra un artigiano e un parrucchiere. 

Protagonisti Salvo Pasqualetto, 27 anni, parrucchiere, e Gianni Anzaldi, 41 anni, artigiano, che hanno coronato il loro sogno d’amore pronunciando il “sì” davanti al sindaco, Domenico Messinese, e a sei testimoni (tre per parte), attorniati da uno stuolo di amici, parenti e tanti cronisti.

Tanta emozione per i due neosposi che, prima dello scambio degli anelli, hanno voluto leggere le loro personali promesse d’amore. 

Salvo, capelli lunghi biondi, ornati da un diadema, indossava un abito bianco con un corpetto in pizzo e uno strascico di 5 metri. Gianni, invece, ha puntato sull’eleganza classica di un tradizionale abito scuro.

Dopo tanta attesa, i due piccioncini, hanno coronato il loro sogno d’amore.

Rossana Nicolosi



© RIPRODUZIONE RISERVATA