Violenza

Con un’ascia contro un giovane. Disarmato da sottufficiale della Brigata Aosta

Santa_Maria_delle_Grazie_(2)_(Linguaglossa)
13 lug 2016 - 16:59

LINGUAGLOSSA - Un sottufficiale, in servizio a Messina ed in forza presso un reparto della Brigata “ Aosta”, ha scongiurato, ieri sera, una tragedia a Linguaglossa. Si tratta di Giuseppe Scalzo, di 42 anni, maresciallo dell’Esercito, il quale, libero dal servizio e trovandosi casualmente nella piazza “Vespri Siciliani” di Linguaglossa, si accorgeva che un tizio inveiva con una grossa ascia contro un giovane di 21 anni, seduto, assieme ad altre persone ad un tavolo del chiosco. Il militare, istantaneamente, si è lanciato verso l’aggressore, ed è riuscito appena in tempo a disarmarlo prima che colpisse.

giuseppe scalzo

 

Avvertite subito le forze dell’ordine, i Carabinieri della Stazione di Linguaglossa, collaborati dai colleghi del Nucleo radiomobile della Compagnia di Randazzo, hanno arrestato il 30enne Marian Vasile Danut. L’uomo, di origini romene, è stato accusato di tentato omicidio e porto abusivo di arma bianca nei confronti di un proprio connazionale di 21 anni.

L’ascia, consegnata ai carabinieri dal maresciallo Scalzo, è stata sequestrata mentre l’arrestato è stato rinchiuso nel carcere di Piazza Lanza a Catania. 

Giuseppe Firrincieli

Gigi Macchi



© RIPRODUZIONE RISERVATA