Tributo

Un ulivo a Piazza Borgo per non dimenticare il giudice Borsellino

ULIVO
20 lug 2015 - 13:02

CATANIA – “Chi ha paura muore ogni giorno, chi non ha paura muore una volta sola.”  

Cita così una delle frasi più celebri del giudice Borsellino il cui ricordo è tornato vivo più che mai ieri, giornata di commemorazione in cui, per l’occasione, il consigliere della municipalità “Borgo – Sanzio”, Orazio Grasso, ha piantato un ulivo per non dimenticare e tenere vivo il ricordo di chi ha sacrificato la vita per lo Stato. 

ulivo piantato in ricordo di borsellino (2)

Da sempre, l’ulivo, è simbolo di pace e con questo gesto si vuole ricordare il giudice e la sua scorta in un quartiere che, troppo spesso, è vittima di atti vandalici. 

Queste le parole di Orazio Grasso: “Come consigliere della III circoscrizione ho voluto lanciare quest’input con il preciso scopo di generare nel cuore delle persone il seme della speranza e del riscatto.”

E ancora: “Ogni cittadino, quindi, deve sentirsi partecipe, affinché il nostro territorio sia più vivibile.”

Questo, come tanti altri gesti o strutture che prenderanno corpo a Piazza Borgo e, si spera, in tutta Catania, sono il segno che, le persone che sacrificano la propria vita per combattere contro ciò in cui credono, non si dimenticano mai.

Commenti

commenti

Rossana Nicolosi



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento