Sentenza

Uccise il “re delle slot” di Agrigento: l’imprenditore Baio condannato a 28 anni di reclusione

ajaxmail
11 mag 2017 - 11:36

AGRIGENTO - Ha ucciso Calogero Palumbo Piccionello il 27 novembre del 2012. Oggi è arrivata la condanna definitiva.

I carabinieri di Favara, su ordinanza di carcerazione emessa dalla procura della Repubblica del Tribunale di Agrigento, hanno arrestato Antonio Baio, che dovrà scontare 28 anni di reclusione.

Il settantaseienne è stato rinchiuso nel carcere di Agrigento con l’accusa di omicidio. Circa cinque anni fa, infatti, l’uomo ha ucciso Piccionello, che deteneva il monopolio sulle slot machine e i video poker. 

Un giro d’affari e di soldi enorme, per cui, in diverse occasioni, Piccionello è stato vittima di richieste estorsive. Una situazione poco gradita e che ha convinto più volte il “re delle slot” a chiedere aiuto a Cosa Nostra, di fatto entrata in questo business.

Commenti

commenti

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA