Indagini

Uccise la madre all’interno del cimitero: arrestato il “figlio-omicida”

cimitero
31 mag 2017 - 07:29

CATANIA - Su delega della procura distrettuale della Repubblica di Catania, la Polizia di Stato ha dato esecuzione a ordinanza di custodia cautelare in carcere a carico di Angelo Fabio Matà, ritenuto responsabile del reato di omicidio aggravato della madre.

Le indagini, condotte dalla squadra mobile, dopo il ritrovamento del cadavere di Maria Concetta Velardi – avvenuto il pomeriggio del 7 gennaio 2014 all’interno del cimitero di Catania – hanno consentito di acquisire univoci e concordanti indizi di colpevolezza nei confronti del figlio della vittima e svelare il movente dell’omicidio.

Rilevante è stato il contributo fornito alle indagini dalla polizia scientifica, attraverso l’analisi del dna su qualsiasi tipo di traccia biologica rilevata sul luogo teatro del fatto di sangue.

Maria Concetta Velardi, lo ricordiamo, era stata uccisa a gennaio 2014 al cimitero di Catania a colpi di pietra in testa. Il figlio aveva raccontato di aver trovato il cadavere, poco distante dalla cappella di famiglia, e - secondo quanto da lui riferito all’epoca – si era allontanato per andare al bar a prendere un caffè; al ritorno, portando il caffè alla donna, l’aveva trovata per terra, assassinata. 

Maria Concetta Velardi

Maria Concetta Velardi

Questo e tanti altri aspetti verranno chiariti nel corso della conferenza stampa che si terrà stamattina nella sala riunioni della questura di Catania di piazza Santa Nicolella alle 10,30.

IN AGGIORNAMENTO

Commenti

commenti

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA