Controlli

Un tuffo all’Acquapark, poi la corsa in ospedale. Disposta la chiusura immediata

monreale01
5 lug 2016 - 07:21

MONREALE - Il bilancio è di ben 9 bambini finiti in ospedale. Le cause sono ancora in corso di accertamento; certo è, invece, che tutti si trovavano nello stesso Acquapark e a questo punto l’ipotesi della coincidenza non regge più.

A dirlo è anche l’Asp, all’esito dei prelievi effettuati nelle acque del parco acquatico: “Parametri microbiotici non conformi, sia nel settore delle docce che nelle piscine”.

I risultati hanno reso necessaria la chiusura dell’Acquapark e la sospensione immediata dell’attività.

Secondo i sanitari la febbre, il vomito e la diarrea non sarebbero stati causati dal contagio di qualcuno dei bagnanti con infezione respiratoria o gastrointestinale ma dall’alterato equilibrio microbico delle acque del parco.

Anche il noto regista Franco Zappalà, che si trovava nello stesso Acquapark, è dovuto correre in ospedale per aver temporaneamente perso la vista.

Marco Bua



© RIPRODUZIONE RISERVATA