Sanità

Truffe e corruzione nelle cliniche private di Palermo: oggi la sentenza

tribunale Palermo
23 nov 2015 - 11:06

PALERMO - I giudici della quinta sezione del tribunale di Palermo sono entrati in camera di consiglio per decidere il processo su presunti casi di truffa e corruzione nelle cliniche private del capoluogo siciliano.

Al centro del dibattimento, che vede imputate una ventina tra persone fisiche e giuridiche (titolari di case di cura e società che le gestiscono, medici e infermieri), presunte truffe e rimborsi gonfiati ai danni del servizio sanitario nazionale e regionale, grazie a meccanismi artefatti nella contabilizzazione delle prestazioni diagnostiche, fatte pagare più volte.

Nell’ambito dell’indagine del Nas furono svolte una serie di intercettazioni, telefoniche e ambientali, da cui vennero fuori anche presunti dirottamenti di pazienti dagli ospedali ai centri privati per la cura dei malati oncologici.

I titolari delle case di cura avrebbero pure cercato di risparmiare sui farmaci usati per le cure e per lenire le sofferenze dei malati, anche se queste contestazioni in dibattimento non sono state formulate.

La sentenza del collegio presieduto da Piero Falcone è attesa in giornata. Per gli imputati il pm Amelia Luise ha chiesto pesanti condanne

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA