Blitz

Truffa da 300 mila euro: società costituite ad hoc. Sette persone denunciate

guardia di finanza
30 ott 2015 - 11:30

RAGUSA – Una truffa da oltre 300 mila euro è stata scoperta dalla guardia di finanza del Comando provinciale di Ragusa.

Denunciate sette persone. L’inchiesta, scaturita da alcuni esposti presentati da un consorzio di imprenditori agricoli, è stata coordinata dalla locale Procura e diretta dalle fiamme gialle di Modica.

Sotto la lente di ingrandimento dei finanzieri sono finite due società di capitali entrambe di Scicli (RG), amministrate da un gruppo di sette imprenditori, che avrebbero escogitato un ingegnoso, quanto semplice, sistema per appropriarsi, nel giro di poco meno di un anno, di merce per un valore di oltre 300 mila euro.

Gli investigatori hanno accertato che gli indagati, accusati di truffa e appropriazione indebita, avevano costituito “ad hoc” due società aventi apparentemente fini di sostegno e supporto per le aziende agricole iblee in difficoltà, alle quali si presentavano millantando decennale esperienza nel settore, conoscenze e collegamenti con intermediari della grande distribuzione e, perfino, con personaggi ben inseriti nello Stato del Vaticano, convincendo gli ignari e sprovveduti agricoltori a cedere tutto il raccolto con la promessa di trasformarlo in moneta sonante.

Decine i malcapitati caduti nella rete della truffa e diverse migliaia di chilogrammi, tra frutta ed ortaggi spariti e venduti in nero. Alla denuncia penale, faranno ora seguito a cura dei finanzieri i necessari accertamenti di natura fiscale nei confronti delle due societa’ che hanno operato in completa evasione delle imposte.

Commenti

commenti

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento