Festeggiamenti

Tripudio e devozione ad Aci Trezza per San Giovanni Battista

san giovanni battista aci trezza
23 giu 2015 - 17:25

ACI TREZZA - C’è grande fermento ad Aci Trezza dove domani, mercoledì 24 giugno, avranno inizio i due giorni più importanti dell’anno. Torna infatti tra la gente trezzota l’amato e venerato simulacro del santo patrono San Giovanni Battista. Alle 10, infatti, si apriranno festosamente le porte della “cammaredda” posta al centro dell’altare della chiesa madre, ed in tutto il suo splendore apparirà la settecentesca statua che raffigura il Battista. Successivamente sarà il vescovo della Diocesi di Acireale, monsignor Antonino Raspanti, a presiedere il solenne pontificale concelebrato dai parroci del vicariato, dai sacerdoti che hanno svolto il ministero nel borgo marinaro, alla presenza della Commissione e della Confraternita, del sindaco di Aci Castello Filippo Drago e delle autorità civili e militari.

Soltanto qualche ora di pausa e poi sarà nuovamente grande festa con il folklore de “U pisci a mari” che partirà puntualmente alle 17 dal quartiere “Barriera”.

pantomima 'u pisci a mari' aci trezza

Sfuggito ancora una volta il pesce, alle 19, l’attenzione sarà nuovamente concentrata sulla chiesa da dove uscirà trionfalmente il simulacro del santo accolto dalle campane a festa e dallo spettacolo pirotecnico preparato appositamente dalla ditta “Pirotecnia” dei fratelli Vaccalluzzo di Belpasso. La pregiata statua, riposta sull’antico fercolo, percorrerà in processione le vie Provinciale, Leopolda, Calamenzana, Litteri, Dietro Chiesa, Cappello, Fontana Vecchia, Lungomare Ciclopi, Porto nuovo (con breve sosta presso la stele di San Giovanni Battista, che festeggia il 25° dalla posa, ed omaggio floreale), Magrì, Gibuti, Gondar, Guarnaccia, Grasso, Tunisi, Capparelli, piazza delle Scuole, Largo Medusa e rientro in Chiesa.

Durante la serata, a partire dalle 21, piazza Giovanni Verga sarà ancora una volta animata dai caroselli e dalle esecuzioni della Fanfara dei Bersaglieri dell’Etna, sezione di Belpasso. Intorno alla mezzanotte il gran finale della prima giornata di festeggiamenti, con il trionfale ingresso del fercolo in piazza Verga, i fuochi pirotecnici, e la traslazione del simulacro di San Giovanni Battista sull’altare maggiore della chiesa.

Anche quest’anno la festa veicolerà sulla rete internet grazie alla diretta in streaming dei momenti salienti visibile dai portali www.festasangiovanni.it e www.parrocchiaacitrezza.it , nonchè sarà possibile trovare immagini e commenti sulle pagine festasangiovanni.it nei social network “Facebook”, “Twitter” e “Youtube”, che saranno anche quest’anno contraddistinte dall’ashtag #sangiovanniacitrezza. In piazza, invece, ci sarà come sempre il maxischermo, offerto dalla Commissione festeggiamenti, dove sarà possibile vedere sia le immagini in tempo reale che una collezione di filmati di varie epoche sui festeggiamenti stessi.

Commenti

commenti

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento