Turismo

Tredici giornalisti esteri sulla “via della zagara” siciliana

2
15 apr 2015 - 18:11

CATANIA – Sono esperti in tematiche di lifestyle, food ed export agroalimentare i tredici giornalisti di prestigiose testate internazionali che da ieri e fino a venerdì 17, parteciperanno in Sicilia a “Le Vie della Zagara”. Ieri la prima tappa a Palermo, oggi a Ribera e Agrigento. Si tratta di un educational tour per esperti di comunicazione promosso dal Distretto Agrumi di Sicilia per far conoscere alla stampa estera le produzioni agrumicole d’eccellenza dell’isola.

“Le Vie della Zagara” è cofinanziato dall’ICE (Istituto Commercio Estero) e realizzato con l’associazione Gusto di Campagna e la partecipazione concreta – in termini di ospitalità e accoglienza dei giornalisti – di tutti i Consorzi di tutela delle produzioni Dop e Igp (Arancia di Ribera, Arancia Rossa di Sicilia, Limone di Siracusa e Limone di Messina Interdonato) e del Mandarino Tardivo di Ciaculli (presidio Slow Food in attesa di riconoscimento). Partner del progetto anche numerose imprese private del comparto agrumicolo che hanno aderito all’iniziativa.

I 13 giornalisti invitati dall’ICE arrivano da Giappone, Russia, Inghilterra, Francia, Spagna, Austria e Germania e nei prossimi giorni attraverseranno la Sicilia partendo da Palermo. Prima tappa ieri nell’area del “Tardivo di Ciaculli” (Pa). Oggi, mercoledì, tour nell’Agrigentino: le campagne di Ribera e visita della Valle dei Templi con pic-nic all’ombra del pittoresco agrumeto custodito nel Giardino della Kolymbetra.

Da domani in viaggio verso Catania, Siracusa e Messina dove saranno ospitati in accoglienti strutture agroturistiche e in aziende agricole, commerciali e industriali che fanno parte della grande filiera agrumicola siciliana riunita dal 2011 dal Distretto Agrumi di Sicilia. Il tour fra gli agrumeti dell’isola – inondati in questi giorni dalla zagara in fiore – è ispirato al concetto del Turismo Relazionale Integrato, una formula che punta a valori universali come la cultura, le tradizioni e i saperi popolari per raccontare e far vivere il territorio ai viaggiatori “non frettolosi”. Un approccio che appartiene al DNA dei siciliani e di cui l’associazione Gusto di Campagna (GdC) è promotrice.

1

I giornalisti incontreranno i protagonisti della filiera agrumicola e ascolteranno dalla loro voce la storia delle aziende – molte quelle a conduzione familiare e con decenni alle spalle – e dei luoghi che li ospitano. Ad accompagnare nel tour i giornalisti stranieri, accanto alla presidente del Distretto Agrumi di Sicilia, l’agronoma Federica Argentati, e ai presidenti dei vari Consorzi di Tutela (Giuseppe Pasciuta, Luca Ferlito, Salvatore Moschella, Attilio Interdonato e Giovanni D’Agati, rispettivamente Arancia Ribera e Rossa di Sicilia, Limone Siracusa e Messina Interdonato, Mandarino Ciaculli) saranno la presidente e la coordinatrice di Gusto di Campagna, Pinella Attaguile e Mariagrazia Pavone, e alcuni funzionari dell’ICE.

Commenti

commenti

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli Correlati

Lascia un Commento