Degrado

Trecastagni, “Viaggio” a Sant’Alfio tra strade al buio e sterpaglie. “Situazione vergognosa”

viaggi_sicilia_trecastagni
10 mag 2017 - 08:49

TRECASTAGNI - Strade poco illuminate e con rovo e sterpaglie rendono impossibile il percorso pedonale fruendo dei marciapiedi invasi dalla gramigna.

Strade in larga parte di pertinenza dell’ex Provincia teatro in questi giorni del tradizionale pellegrinaggio di centinaia di devoti che accorrono da ogni parte della provincia di Catania e perfino da altre parti della Sicilia, per assistere alle celebrazioni in onore dei Tre Santi Martiri a Trecastagni.

“Pellegrini che – sottolinea il deputato regionale Alfio Barbagallopercorrono a piedi un lungo tratto di strada (il cosiddetto “viaggio a Sant’Alfio”), spesso in gruppi di amici o di famiglie e che portando un grosso cero in segno di riconoscimento verso i Santi Martiri o in cerca di una grazia, che rischiano la propria incolumità. Da Giarre, passando per Santa Venerina e Zafferana, decine di persone sono esposti a pericoli di ogni tipo. Erbacce, rovi e sterpaglie costringono i fedeli a transitare sulla strada rischiando di essere travolti dalle auto in transito”.

“Una situazione vergognosa – rimarca il deputato zafferanese Alfio Barbagallo – giacchè sarebbe stato opportuno provvedere al diserbo. Non solo. Alcuni tratti di strada registrano una evidente carenza di illuminazione pubblica. La Città Metropolitana di Catania che ha competenza dirette sulla manutenzione stradale non ha eseguito gli interventi necessari che, prescindendo dal pellegrinaggio di Sant’Alfio, avrebbe dovuto effettuare per la sicurezza dei cittadini. Non resta che denunciare pubblicamente questo stato di degrado, esprimendo a nome dei cittadini e dei tanti devoti indignazione”.

Commenti

commenti

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA