Crollo

Tragedia via Crispi: ancora gravissime le condizioni del 60enne ricoverato a Palermo

Foto di Roberto Vigliasindi
Foto di Roberto Vigliasindi
28 feb 2017 - 17:20

PALERMO - Versa ancora in gravissime condizioni Arturo Russello, il 60enne ricoverato all’ospedale Civico di Palermo a causa delle ferite riportate in seguito allo scoppio della palazzina di via Francesco Crispi, domenica scorsa, a Catania

Nello specifico, l’uomo, ricoverato nel reparto di Rianimazione, ha un trauma toracico, delle ustioni di secondo grado sul 15% del corpo – al volto e agli arti superiori – e difficoltà respiratorie a causa del fumo e della polvere inalati. 

Il quadro clinico sarebbe sempre lo stesso. Fortunatamente – a ridurre i danni – è stato il frigorifero dell’abitazione del signor Russello che lo ha “protetto” dai detriti. 

Dalle ultime ricostruzioni, sembrerebbe che la deflagrazione che ha fatto crollare l’intera palazzina, sia partita proprio dall’abitazione del 60enne. Lo stesso Procuratore di Catania, Carmelo Zuccaro, ha parlato della possibilità di una tragedia “voluta”. Per questo motivo Russello sarebbe indagato per disastro colposo. 

Infine, restano ancora stabili le condizioni della piccola Malika, la bimba di 10 mesi ricoverata nel reparto Rianimazione dell’ospedale Garibaldi Nesima di Catania.

 

 

Commenti

commenti

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA