Sentenza

Traffico di droga, condannato a 7 anni l’avvocato della famiglia Graviano: il pm ne aveva chiesti 28

Foto de "Il Fatto Quotidiano"
Foto de "Il Fatto Quotidiano"
26 lug 2016 - 08:26

PALERMO - Sette anni di carcere. È questa la condanna a carico dell’avvocato Domenico Salvo di Palermo. Già arrestato nel 1999 e condannato a 4 anni e 8 mesi per concorso esterno in associazione mafiosa, Salvo avrebbe messo in piedi un traffico di droga finanziato dalla vendita di una nuda proprietà di un appartamento della madre.

Dopo la prima condanna Salvo si era riabilitato ed era riuscito a farsi riammettere anche all’ordine degli avvocati ma la dipendenza dalla droga lo avrebbe spinto a cadere nuovamente nel malaffare. 

Con la stessa sentenza la seconda sezione del Tribunale di Palermo ha emesso anche altre cinque condanne e due assoluzioni per il carico di droga intercettato all’aeroporto di Lima che ha dato il via al processo.

Otto anni sono stati comminati a Francesco Fumuso, sette anni come l’avvocato Salvo per Aldo Monopoli e Domenico Marino, sei anni per Daniele Uzzo e Claudio Fiorelli mentre sono stati assolti Cristian Mancino e Antonio Riina.

La procura aveva chiesto condanne molto più pesanti a iniziare da Salvo per il quale erano stati chiesto 28 anni ma durante il processo è caduta l’aggravante principale dell’associazione a delinquere e per questo il tribunale ha emesso condanne più lievi.

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA